Covid-19 USA, annullato il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit

A causa dell’emergenza coronavirus, secondo la stampa statunitense, è stato annullato il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit (Naias) in programma dal 13 al 20 giugno. Si attende la conferma ufficiale degli organizzatori.

Salone Internazionale dell’Auto di Detroit
Il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit (Naias) (Getty Images)

L’emergenza coronavirus ha provocato l’ennesima cancellazione di un evento automobilistico.  Ad essere stato annullato è il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit (Naias) in programma dal 13 al 20 giugno presso il TCF Center. L’area del centro conferenze sito nella città statunitense sarà adibita ad ospedale da campo per circa sei mesi, dove verranno ricoverate le persone colpite dal Covid-19. A riportare la notizia diversi media statunitensi, ma ancora non è arrivata nessuna conferma dagli organizzatori che non hanno pubblicato alcun comunicato sul proprio sito internet.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Covid-19, salone di New York rinviato a fine agosto

Covid-19, annullato il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit (Naias): manca ancora la conferma degli organizzatori

È stato annullato a causa dell’emergenza coronavirus il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit (Naias). L’evento che raccoglie centinaia di migliaia di appassionati era in programma presso TCF Center di Detroit dal prossimo 13 al 20 giugno. La notizia, come riporta la redazione de La Gazzetta dello Sport, è stata riferita da diverse testate statunitensi, ma non è ancora arrivata nessuna conferma da parte degli organizzatori. Non è ancora stato pubblicato, difatti, nessun comunicato ufficiale sul sito o sui profili social dell’evento. Come riferisce la stampa statunitense, nell’area del TCF Center di Detroit dovrebbe essere adibita per sei mesi ad ospedale da campo per i soggetti che hanno contratto il Covid-19. Il Naias potrebbe essere rinviato al prossimo anno come già accaduto per numerosi eventi saltati durante questo periodo di emergenza globale. Quello di Detroit, difatti, è il quarto grande appuntamento per gli appassionati di motori ad essere stato annullato a causa dell’emergenza sanitaria dopo quelli di Pechino, New York e Ginevra.

Il Salone avrebbe messo a disposizione dei visitatori test drive, dimostrazioni di auto a guida autonoma, show automobilistici e la presentazione di nuovi veicoli. Prima del 13 giugno, data in cui era stato fissato l’inizio dello show, come riporta La Gazzetta dello Sport, dal 5 al 7 si sarebbe dovuto tenere il Motor Bella, uno street-show durante il quale avrebbero preso parte vetture storiche italiane e inglesi. Successivamente sarebbe stata la volta delle giornate per la stampa e l’industria, dal 9 all’11 giugno, il 12 era in programma l’anteprima delle charity ed infine il 13 si sarebbe dovuto aprire al pubblico per una settimana lo show che ogni anno accoglie circa 800mila visitatori. La cancellazione del Salone considerata la portata dell’evento sia in termini di spettatori che di addetti avrà sicuramente una ripercussione sull’economia della città statunitense.

Salone Internazionale dell’Auto di Detroit
Il Salone Internazionale dell’Auto di Detroit (Naias) (Getty Images)

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, annullato il Salone dell’auto di Ginevra 2020