KTM, richiamo per la 790 Adventure: il motivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:21
58

KTM comunica il richiamo ufficiale per il possessori del modello enduro che dovranno sottoporre la moto a un controllo in officina 

KTM, richiamo per la Adventure
KTM, richiamo in officina per uno dei modelli

KTM ha avviato una campagna di richiamo per la Adventure 790 e la Adventure R. La Casa austriaca comunicherà, tramite raccomandata, ai clienti possessori della enduro stradale e della versione più recente, l’esigenza di un controllo su un potenziale difetto riscontrato nelle due moto.

Nella comunicazione sono indicate le modalità per effettuare il controllo. Il cliente deve infatti contattare un dealer del marchio per fissare un appuntamento per l’eventuale sostituzioni delle parti interessati. Il tutto – specifica KTM – dovrà avvenire nel rispetto dei limitazioni e delle tempistiche sugli spostamenti sancite con l’emergenza Coronavirus.

Potrebbe interessartiKeanu Reeves in moto, il video delle riprese di John Wick

KTM, il motivo del richiamo per la Adventure

Il controllo in officina interesserà la tubazione idraulica del freno posteriore che dal modulatore ABS arriva alla pinza del disco. Qualora sarà riscontrata un’effettiva difettosità, il pezzo sarà sostituito immediatamente. L’intervento è ovviamente gratuito e coperto dalla garanzia del veicolo. La durata è di circa un’ora e mezza circa.

In attesa dell’arrivo della comunicazione, tutti i possessori del modello indicato potranno verificare sul sito di KTM alla sezione Service se la loro moto è interessata dalla campagna di richiamo. Per farla basta digitare, dove richiesto, il numero del telaio del modello.

Leggi ancheVideogiochi moto, motocross e trial, i più belli di sempre