Rolls Royce svendute ai tempi del coronavirus, asta di Humber Imperial

Alan Marshall ha le più belle Rolls Royce che si possano desiderare. Per anni ha dato la caccia a tutte le auto più illustri del Regno Unito. Le comprava direttamente dalla casa reale e poi le affittava per matrimoni e film. Ma ora deve ricorrere a un’asta per chiudere i conti in regola…

Rolls Royce collezione Marshall
L’impressionante collezione di Rolls Toyce e Humber di Alan Marshall

Rolls Royce da favola che hanno accompagnato quasi tutti i componenti della famiglia reale, anche sua maestà Elisabetta II. Mezzi impagabili che almeno per una volta nella vita diventano alla portata di tutti per un matrimoni o una cerimonia pubblica. Alcune sono state protagoniste di film, di eventi pubblici di grande importanza. Ma anche per loro… “it’s time to go”. E ora di andare. Perché la crisi determinata dal corona virus non guarda in faccia a nessuno.

Rolls Royce reali

Alcune di queste auto sono state usate anche dall’amatissima regina madre e da suo marito, Giorgio VI, il padre di Elisabetta II, il protagonista dello splendido film “Il discorso del Re” interpretato da Colin Firth. La più vecchia è ancora perfettamente funzionante e in splendido ordine e ha accompagnato fuori dal Regno Uniti verso il suo ultimo viaggio negli Stati Uniti Wallis Simpson, la donna che fece abdicare Edoardo VIII molti anni prima della Megxit.

Sono solo alcuni dei gioielli, quasi tutte Rolls Royce e Humber, proprietà di Allan Marshall, 64 anni, uno dei più grande collezionisti di auto da cerimonia del mondo. Una collezione che ora andrà in vendita ai migliori offerenti in una gigantesca asta che sta solleticando le ambizioni dei collezionisti più ricchi. “Perché in un momento come questo i soldi per alcuni sono un problema e per altri una risorsa. Io devo fare in modo che i conti vengano pagate e che la mia azienda abbia un futuro. Quindi, anche se a malincuore, vendo” dice Mr. Marshall.

LEGGI ANCHE > La drammatica morte di Tarvaris Jackson, quarterback che ha vinto un Superbowl

Rolls Royce collezione Marshall
Uno dei garage di Alan Marshall con Rolls Royce e Humber

L’auto della Regina Madre

Tra i veicoli che andranno all’asta ci sono numerose Rolls Royce tra le quali la Super-Snipe MKIII del 1952 che apparteneva alla Regina Madre. Un’auto non solo storica e di prestigio ma che rappresenta un autentico valore per tutta la nazione. La Regina Madre non amava viaggiare in auto e si dice si aggrappasse ai sedili e alle maniglie con le unghie. I segni ci sono ancora.

All’asta anche una vecchia Snipe degli anni ’30 che Edoardo e Wallis usavano quando cercavano di uscire in gran segreto a cena, all’epoca con poca tv, niente internet e qualche travestimento, i due riuscivano molto spesso a non dare nell’occhio. E per questo sceglievano un’auto di lusso, ma certo non da cerimonia.

LEGGI ANCHE > Occhio agli Hacker: furto di auto attraverso il sistema infotainment delle auto

Rolls Royce collezione Marshall
L’auto appartenuta alla Regina Madre

La più grande collezione di Humber

All’asta anche un gran numero di Humber Imperial: fu l’ultima auto di Giorgio VI. Il re che diede i natali ad Elisabetta II la ordinò personalmente con determinate caratteristiche ma la macchina rimase in garage per molti anni perché Giorgio morì ancora prima di poterla usare. C’è la macchina usata per le riprese de Il Grande Sonno da Robert Mitchum, quella che scarrozza Sophia Loren nel film di spionaggio Operation Crossbow. Decine di auto di valore inestimabile: “Spero di venderle tutte insieme, in un unico lotto – dice Marshall – ma il momento è particolare, mi affiderò a direttori dell’asta e ai loro consigli, farò quello che mi dicono sarà la cosa più opportuno”.

LEGGI ANCHE > La Ferrari prolunga la chiusura dei suoi stabilimenti fino al 3 maggio

Rolls Royce collezione Marshall
Alan Marshall lucida l’auto di suo padre

Il pullman della baronessa Rothschild

Alan Marshall ha fatto fortuna commerciando patate e ha investito milioni e milioni di sterline in auto di ogni tipo, è il più grande collezionista di Humber al mondo, il suo parco di Rolls Royce fa impallidire il garage reale. Il suo primo pezzo da collezione è stata la Humber Imperial, la prima auto di suo padre comprata nel 1960 a 90 sterline che ha recuperato perfettamente e che rimane la #1. Ma il suo pezzo più pregiato è un autobus: “È un mezzo unico nel suo genere, molto strano e bizzarro ricco di ogni comfort e particolarità, fu disegnato e adattato appositamente per i desideri della Baronessa Rothschild che desiderava un grande mezzo che avesse tutti i comfort ai quali era abituata nei grandi alberghi”. Solo questo autobus forse finirà in un lotto per conto proprio.

LEGGI ANCHE > Gordon Ramsay e il suo Defender ingombrante in lite con i vicini

Finalmente una vacanza, non in Rolls Royce

Alan Marshall è ricco e in pensione: “Sono quarant’anni che sono sposato e non ho mai fatto una vacanza perché il lavoro e la collezione venivano sempre prima di qualsiasi altra esigenza. Ora è il momento di chiudere questa fase della mia vita e di aprirne un’altra che voglio dedicare a mia moglie Barbara che con me è stata molto buona ed estremamente paziente”.

L’asta di Rolls Royce storiche e delle Humber da collezione si terrà il 17 aprile e sarà gestita dalla casa d’aste Hanson. i potenziali acquirenti sono invitati a contattare il sig. Rik Alexander via mail:  ralexander@hansonsauctioneers.co.uk

Impostazioni privacy