Lancia Ypsilon, la versione Hybrid Ecochic: nuovo motore e colori delicati

La Lancia Ypsilon, una delle city car più vendute nel 2019, si rinnova e presenta ora la nuova versione Hybrid Ecochic, più attenta all’ambiente ma senza rinunciare al comfort.

Lancia Ypsilon

 

Lancia Ypsilon è ormai da tempo sinonimo di qualità e affidabilità e rappresenta spesso la risposta giusta per chi non è disposto a rinunciarci quando è in cerca di una city car. Anche la casa italiana ha ora deciso di seguire la tendenza intrapresa da molti altri concorrenti e guarda in modo più incisivo all’ambiente attraverso il lancio della versione Hybrid Ecochic, che presenta la stesso powertrain tecnologia mild hybrid a 12 Volt già vista sulla Fiat 500 e sulla Panda, che stanno avendo un ottimo riscontro sul mercato.

Il propulsore è un FireFly 1.0 a tre cilindri con 70 cv integrato da un moto-generatore elettrico da 4,9 cv collegato all’albero motore tramite la cinghia dei servizi ausiliari. Emissioni e consumi, come accade con gli altri due modelli, sono quindi ridotti, pur sena per questo influire sulle prestazioni. Il sistema BSG è così in grado di sostituire l’alternatore, aspetto che permette al motore termico di lavorare in modo silenzioso e di poter rendere i viaggi più agevoli.

Potrebbe interessarti – Lancia Ypsilon, nuovo modello in arrivo: le novità della versione ibrida

Lancia Ypsilon – L’Hybrid Ecochic è efficiente ed ecologica

Il motore elettrico è uno degli elementi più versatili della vettura; è infatti in grado di operare come un generatore e di accumulare così energia durante i momenti in cui la vettura diminuisce la sua velocità, per poi recuperarla durante la fase di accelerazione. Il cambio è invece a 6 marce, con la garanzia di ridurre al minimo i rumori mentre ci si trova a viaggiare in autostrada e la velocità aumenta così in modo naturale.

Da segnalare il lancio dell’allestimento Ypsilon Hybrid Maryne, che trae ispirazione dal mare e proprio per questo caratterizzato da un colore tipico, denominato Blue Maryne e un’attenta cura dei dettagli. L’attenzione nei confronti dell’ambiente si misura anche dai materiali utilizzati negli interni. I sedili sono infatti realizzati con un tessuto sostenibile, il filato in poliestere Seaqual Yarn, ricavato dalla plastica. Altri elementi caratteristici sono i vetri privacy, il cruise control e i sensori pioggia e crepuscolare. Tra le altre tonalità disponibili per la carrozzeria ci sono il Grigio Lunare, Avorio Chic, Grigio Ardesia, Bianco Neve, Grigio Argento, Grigio Pietra e Nero Vulcano.

A differenza dell’allestimento Silver, già disponibile sul mercato, è necessario aggiungere un sovrapprezzo di 2.000 euro, offerta a 14.450 euro con la formula di finanziamento Be-Hybrid (4 euro al giorno, prime 17 rate da 115 Euro a partire da gennaio 2021). Al momento del lancio sarà comunque possibile usufruire di agevolazioni, che potranno rendere i costi ancora più bassi.

Tra gli aspetti positivi che potrebbero far propendere il cliente verso questo modello ci sono i sostegni legati alla normativa Euro 6D Final, tipici delle vetture ibride. Si potrà così accedere senza vincoli ai centri urbani, oltre a poter usufruire di sconti nei parcheggi in centro e altri vantaggi fiscali.

Potrebbe interessarti – Fiat Panda, riparte la produzione: decisa la riapertura dello stabilimento a Pomigliano