F1, GP Stiria: Mercedes ha un problema complesso da risolvere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:40
141

La Mercedes ha un problema al cambio di non immediata soluzione, ha spiegato James Vowles nel debriefing prima del GP Stiria

F1, GP Stiria: Mercedes ha un problema complesso da risolvere
F1, GP Stiria: Mercedes ha un problema complesso da risolvere

La scuderia Mercedes ha ammesso di avere un “problema complesso” da risolvere. Si tratta di una combinazione di interferenze elettriche a livello del cambio, che si combinano con le vibrazione che i piloti hanno sentito al Red Bull Ring salendo sui cordoli.

Il team ha spiegato che i problemi riguardano la configurazione attuale della W11 ma non sono di facile soluzione. Anche se i tecnici hanno iniziato a cercare le soluzioni già prima del GP Austria.

Abbiamo diverse persone al lavoro in fabbrica giorno e notte” ha spiegato nella riunione post gara il capo della strategia delle Frecce d’Argento James Vowles. “Stanno lavorando in parallelo con chi mette a punto la macchina per il gran premio”.

Già durante la prima gara della stagione, ingegneri e tecnici hanno iniziato a comprendere la natura del problema, ma Vowles ha spiegato che la questione potrebbe non risolversi in tempi rapidi. “Sappiamo che se non la risolveremo, si ripresenterà ancora nei prossimi giorni. Ed è un problema che avrebbe potuto causare il ritiro di uno o entrambi i nostri piloti domenica.

Leggi anche – Valtteri Bottas resta alla Mercedes anche nel 2021: la conferma di un dirigente

GP Stiria, i problemi Mercedes e l’aggressività sui cordoli

GP Stiria, i problemi Mercedes e l'aggressività sui cordoli
GP Stiria, i problemi Mercedes e l’aggressività sui cordoli

Vowles ha spiegato che, al momento, Mercedes ha compreso che il problema riguarda le componenti elettriche della scatola del cambio. Potrebbe anche non ripresentarsi, ipotizza, su circuiti dai cordoli meno aggressivi. Ma dovendo tornare in pista sul Red Bull Ring dove si è manifestato domenica scorsa, Mercedes deve correre ai ripari.

Sul veloce circuito sulle colline della Stiria, infatti, i piloti devono essere aggressivi sui cordoli in uscita di curva per avere il massimo della trazione soprattutto sui tratti veloci che caratterizzano la prima parte del tracciato. Di conseguenza, pesa molto anche sulle sospensioni, particolarmente sollecitate. “Abbiamo pochi giorni” ha concluso Vowles, “per provare a venirne a capo“.

Leggi anche – Ferrari, il CEO Camilleri esalta Leclerc e sprona il team: “Reagire da squadra”