Valentino Rossi, un campione di F1 lo avverte: “Ritirarsi fa grande paura”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:53
73

Nico Rosberg ha espresso il suo apprezzamento per Valentino Rossi nel corso di un’intervista per il podcast ufficiale della MotoGP

MotoGP, Rosberg rispetta Valentino Rossi: "E' un esempio"
MotoGP, Rosberg rispetta Valentino Rossi: “E’ un esempio”

Nico Rosberg stima e apprezza Valentino Rossi. Ma continuerà a farlo, dice in un’intervista per il podcast ufficiale della MotoGP, solo finché correrà per continuare il divertimento. L’importante, dice, “è che non vada in pista solo perché smettere fa paura“.

E’ difficile lasciare uno sport che ha dato tanto, anche se ormai non hai più nulla da chiedere né da dimostrare. Non c’è un solo modo di smettere, ha commentato Rosbverg, che ha lasciato la Formula 1 subito dopo aver conquistato il titolo di campione del mondo nel 2016 battendo il compagno di squadra Lewis Hamilton. “Per me è stata una questione di istinto” ha detto. “Ho capito che avevo realizzato il mio sogno, vincere il Mondiale. E mi era sembrato impossibile fino all’ultima curva dell’ultima gara“.

Leggi anche – “Valentino Rossi genera odio sui rivali”, l’accusa di un grande ex avversario

Rosberg e la paura di dire addio: messaggio a Valentino Rossi

Valentino Rossi, campione del mondo lo avverte: "In MotoGp solo se ti diverti"
Valentino Rossi, campione del mondo lo avverte: “In MotoGp solo se ti diverti”

In quel momento, Rosberg ha capito di aver dato tutto quel che poteva, di essere andato anche al di là dei suoi limiti. E ha deciso di prendere l’uscita, sapendo di non poter garantire la stessa motivazione, lo stesso livello di impegno per confermarsi.

Raggiungere la vetta del proprio sport, ha spiegato, rappresenta un traguardo che ti porti dentro per tutta la vita. Il finale per molti versi perfetto, un ultimo ricordo che brilla di luce propria, più luminoso di tutti gli altri. “Quella sensazione di appagamento mi resterà sempre e per me vale tantissimo“. Ma d’altra parte, conclude, è più facile pensarlo che essere poi in grado di metterlo davvero in pratica. Farlo sul serio, ha spiegato, “fa paura da morire“.

Leggi anche – Valentino Rossi alla Petronas, intesa vicina: possibile durata dell’accordo