Google Maps, in arrivo la segnalazione dei semafori: le novità per Android

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Al momento, soltanto per alcuni dispositivi Android, è disponibile la nuova funzione di Google Maps che segnala i semafori: le novità in arrivo.

Google Maps
(Getty Images)

Dopo le ultime novità di Google Maps, con cui segnalerà agli utenti autovelox e limiti di velocità, arriverà nel prossimo futuro anche una nuova funzione. In particolare, compariranno sulle mappe le icone con tre pallini colorati che indicano la presenza di semafori. Al momento, è disponibile soltanto per un numero limitato dispositivi Android, con la versione 10.44.3 dell’app.

La notizia è comparsa sul sito Droid Life, dove sono stati riportati alcuni screen shot, che mostrano proprio l’icona di un semaforo sulle strade di West Des Moines, nello stato USA dell’Iowa.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Autovelox, come attivare gli avvisi su Google Maps: le novità

Google Maps, la funzione che segnalerà i semafori è in arrivo

Google Maps
(Pixabay)

Google non ha ancora espresso alcuna dichiarazione in merito, tuttavia, è noto che la nuova funzione è in fase di roll out. Ciò significa che questa si trova ormai alla conclusione dei test, anche se non è ancora dato sapere quando verrà rilasciata ufficialmente. Una mossa che testimonia come la rivalità con Apple sia ancora accesa, dato che la società di Cupertino ha già provveduto ad implementare la propria app di navigazione stradale con la segnalazione dei semafori con il precedente iOS 13.

Si tratta di un periodo di grandi mutamenti per Google Maps, che sta di volta in volta provvedendo ad aumentare le proprie funzionalità. Verso la fine di giugno, inoltre, è stato riportato che gli sviluppatori starebbero lavorando per integrare l’app alla mobilità sostenibile, con la segnalazione di itinerari per bici e monopattini. Ma non solo, saranno indicati anche i punti di bike sharing e postazioni di ricarica di questi mezzi elettrici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google Maps ci aiuta a evitare assembramenti su bus e metro: la nuova funzione