Skoda, arriva Enyaq: il primo Suv elettrico della casa. I dettagli

Skoda Enyaq, la casa ceca presenta il primo SUV elettrico costruito sulla piattaforma MEB del gruppo Volkswagen

Skoda, arriva Enyaq: il primo Suv elettrico della casa. I dettagli
Skoda, arriva Enyaq: il primo Suv elettrico della casa. I dettagli

La Skoda ha pronto il suo nuovo gioiello, l’Enyaq, il primo SUV della cassa ceca costruito sulla piattaforma MEB del gruppo Volkswagen. Le linee saranno bilanciate a rendere l’auto dinamica, ed è decisamente più alta degli altri Suv della casa; scelta necessaria per fare spazio all’alloggio delle batterie. Contestualmente, anche il passo è decisamente più lungo. Non cambierà, invece, la classica griglia, vero e proprio marchio distintivo delle auto ceche. Ovviamente non c’è più la presa d’aria, anche perché il motore non va raffreddato, ma listelli verticali a formare una calandra. I fari sono full led Matrix e ricorda molto da vicino la Volkswagen ID.4. E’ il secondo modello elettrico della casa ceca dopo la ŠKODA CITIGOᵉ iV. Le sue caratteristiche, in gran parte, ricordano i Suv con motore endotermico della casa; ci riferiamo al KODIAQ, KAROQ e KAMIQ.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Chevrolet Corvette, arriva l’elettrica? Lo spoiler di Joe Biden

Skoda Enyaq, il primo suv elettrico: l’origine del nome

Skoda, arriva Enyaq: il primo Suv elettrico della casa. I dettagli
Skoda Enyaq (Getty images)

Il nome Enyaq, deriva dal termine irlandese “enya”, che significa “fonte di vita”. “Eithne”, termine gaelico irlandese, è la parole originaria che può essere tradotta con “essenza”, “spirito” o “principio”.

Skoda, nell’elettrico, investirà due miliardi di euro entro il 2021 e l’Enyaq sarà il primo di 10 modelli completamente elettrificati – tra Hybrid e plug in – che saranno lanciati sotto il sub-brand di ŠKODA iV entro la fine del 2022. Per il 2025, invece, l’obiettivo è raggiungere quota 25% delle vendite rappresentate da veicoli e modelli interamente elettrici o plug-in hybrid. L’Enyaq iV avrà la trazione posteriore o integrale, con tre dimensioni di batteria e cinque di potenza. La ricarica massima è fino a 125 kW, mentre l’autonomia dovrebbe raggiungere i 500 km.

LEGGI ANCHE >>> Lucid Air, in arrivo l’auto elettrica anti Tesla: autonomia da record