Michael Schumacher, un neurologo confessa: “Conosco le sue condizioni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:39

Michael Schumacher, un neurologo confessa: “Conosco le sue condizioni”. Il professor Erich Riederer ha svelato dei particolari sullo stato di salute dell’ex campione della Ferrari

Schumacher
Michael Schumacher, un reurologo confessa: “Conosco le sue condizioni” (Foto: Getty)

Michael Schumacher è rimasto nel cuore di tutti i ferraristi e di tutti gli appassionati di Formula 1 come il campione più amato degli ultimi 30 anni, assieme a Senna. La sua incredibile serie di successi in Rosso all’inizio degli anni 2000 lo ha reso sportivamente immortale. Lewis Hamilton sta provando con la Mercedes ad agganciarlo come striscia di vittorie e titoli, ma il fascino del “Kaiser” rimarrà sempre irraggiungibile. Purtroppo la sua immagine indistruttibile è stata intaccata da quel terribile incidente del 29 dicembre 2013, a Meribel, sulle Alpi francesi. Da quel momento si sono rincorse moltissime voci sulle sue reali condizioni di salute, quasi sempre smentite dalla famiglia che ha deciso di mantenere il massimo riserbo. La moglie Corinna ha costruito nella loro residenza in Svizzera una vera e propria clinica specialistica, in grado di offrire a Schumi tutto il sostegno medico necessario per andare avanti. Che il percorso riabilitativo potesse essere lungo lo si era intuito fin dal principio, ma dopo quasi 7 anni ancora non si hanno sviluppi significativi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Schumacher, Jean Todt ne rivela le condizioni: “L’ho visto a Ginevra”

Michael Schumacher, un neurologo confessa: “E’ in stato vegetativo”

Schumacher condizioni
Michael Schumacher, un neurologo confessa: “Conosco le sue condizioni” (Foto: Getty)

A tornare sullo stato di salute di Michael Schumacher è il professor Erich Riederer, specialista in neurologia che opera a Zurigo. All’interno di un documentario su TMC, il neurologo si è sbilanciato sulle condizioni del campione, lasciando poche speranze ai milioni di fan che sognano un recupero completo del proprio idolo.

Penso che sia in uno stato vegetativo, il che significa che è sveglio ma non risponde“, ha detto Riederer.

Respira, il suo cuore batte, può probabilmente sedersi e fare piccoli passi con l’aiuto di qualcuno, ma non di più“, ha aggiunto.

Penso che questo sia il massimo per lui“. C’è qualche possibilità di vederlo come era prima del suo incidente?Non credo proprio“, ha concluso il professore.

Purtroppo è solo la conferma di quanto temevano in molti e un’ulteriore mazzata sulle speranze dei moltissimi fan che non dimenticano Schumi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Michael Schumacher, condizioni segrete: il manager spiega il motivo