Mick Schumacher, prime prove sull’Alfa Romeo: la foto su Instagram

Mick Schumacher si è seduto per la prima volta sull’Alfa Romeo. Momento immortalato in una foto pubblicata dal figlio di Michael su Instagram.

Mick Schumacher
(Foto: Getty)

Mick Schumacher correrà la prima sessione di prove libere al Nurburgring al posto di Antonio Giovinazzi. La notizia è ormai nota da qualche giorno, ma adesso è spuntata la prima foto che ritrae il figlio d’arte a bordo della monoposto Alfa Romeo che guiderà per l’occasione. Un’occasione che sembra preannunciare il possibile futuro del giovane pilota, il quale potrebbe avere un sedile in Formula 1 l’anno prossimo, proprio con la scuderia italiana.

Sedile che intanto ha provato di recente, a cui seguiranno ulteriori test in vista del weekend dell’11 ottobre, in cui si correrà il GP dell’Eifel. Intanto, il talento dell’Academy di Maranello dovrà comunque non scordarsi che ha un campionato di Formula 2 da vincere, per cui dovrà mantenere alta la concentrazione, raccogliendo i frutti di questa esperienza nella massima competizione automobilistica.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Formula 2, GP Russia: Mick Schumacher domina gara 1 e “vede” il Mondiale

Mick Schumacher pregusta il suo momento in Formula 1: la foto su Instagram

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Seat fit done with @alfaromeoracingorlen – ready for the FP1 at the Nürburgring next week. #F1 #EifelGP 🇩🇪

Un post condiviso da Mick Schumacher (@mickschumacher) in data:

Il tedesco scenderà quindi in pista il 9 ottobre per le FP1 con l’Alfa Romeo e, come lui stesso annuncia su Instagram, è già pronto per il debutto nel Circus.

Stessa fortuna ma diversa monoposto per il collega in F2 Callum Illott. Per loro il futuro potrebbe essere in Formula 1 già dall’anno prossimo con Haas o Alfa Romeo. Così come per l’altro talento della Ferrari Academy Robert Shwartzman, che però avrà la possibilità di guidare una vettura di F1 in occasione dell’ultimo GP di stagione ad Abu Dhabi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mick Schumacher in F1, un “Maestro” lo attende in Alfa Romeo