Honda lascia la Formula 1, quante critiche dal Circus: i motivi del malumore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:37
20

Dopo aver annunciato di non voler proseguire l’esperienza in F1, arrivano le critiche dalle scuderie nei confronti di Honda: i motivi

Red Bull F1
(Foto: Getty)

Una contraddizione alla base del malumore in F1. Honda ha di recente comunicato che non fornirà più motori a Red Bull, interrompendo quindi la propria esperienza nel Circus a partire dal termine della stagione 2021, ovvero quando entrerà in vigore il nuovo regolamento. Tuttavia, ha al contempo deciso di proseguire i rapporti in Indycar, rinnovando il contratto fino al 2030.

Il costruttore giapponese ha smentito che si sia trattata di una scelta legata alla crisi generata dalla pandemia, nonostante i numeri confermino un crollo delle vendite, bensì sarebbe motivata dal voler utilizzare le proprie risorse nello sviluppo di tecnologie ecosostenibili. “Motivi ingegneristici” spiega il numero uno Honda Takahiro Hachigo, che non avrebbe quindi più intenzione di proseguire i lavori con soluzioni inquinanti come quelle fornite al team di Milton Keynes.

Una decisione legittima, come ritenuto altresì dalla Formula 1, che però non l’avrebbe presa bene del tutto, proprio per quanto concerne la ragione ambientalista, da cui scaturirebbe la contraddizione.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >>> Honda lascia la Formula 1 dal 2021: i team coinvolti

Honda lascia la F1, malumore tra le scuderie: il motivo

Red Bull F1
(Foto: Getty)

Il messaggio della sostenibilità ambientale è proprio uno dei capisaldi della Formula 1 attuale, con il progetto di voler diventare totalmente a zero emissioni entro il 2030, mentre Honda vorrebbe diventarlo addirittura entro il 2050.

Inoltre, c’è da considerare il fatto che la Serie americana introdurrà la motorizzazione ibrida soltanto a partire dal 2023, mentre la F1 ha già provveduto a farlo da qualche anno.

Da qui, la contraddizione che lascia la bocca amara tra i protagonisti del Circus e  principalmente fra le scuderie direttamente coinvolte da questo abbandono, Red Bull e Alpha Tauri.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Verstappen, possibile addio alla Red Bull: gli scenari senza più la Honda