Voli Aerei, certificato per test Covid negativo: la novità per i passeggeri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:25

Voli Aerei, certificato per test Covid negativo: la novità per i passeggeri che dovrebbe consentire di accelerare le pratiche di imbarco e garantire più sicurezza per i viaggiatori

Risultato Test digitale per covid-19
Voli Aerei, certificato per test Covid negativo: la novità per i passeggeri (Foto: Getty)

Una grande novità è in arrivo per tutti i viaggiatori e che riguarderà il modo di accedere ai voli. Un nuovo pass per la salute digitale che potrebbe rivoluzionare il modo in cui ci spostiamo durante la pandemia di coronavirus. Una fase di sperimentazione che durerà qualche settimana e che gli operatori del settore sperano possa dare il giusto impulso alla ripresa del settore.

Si chiama CommonPass è il suo obiettivo sarà quello di consentire viaggi più sicuri e fluidi, permettendo ai passeggeri di trasportare semplicemente il risultato del proprio test Covid.

Inoltre, offre ai paesi maggiore trasparenza e controllo quando si tratta di valutare lo stato di salute degli arrivi. Un formato digitale standard che potrà agevolare i controlli in ogni parte del mondo.

Al momento, i risultati del test PCR Covid-19 dei viaggiatori vengono spesso stampati. In più provengono sovente da laboratori non riconosciuti a livello internazionale e non scritti in inglese. Questo rende tutto più complesso allo sbarco.

Lanciato dal World Economic Forum e dal The Commons Project, una fondazione svizzera senza scopo di lucro, il CommonPass introdurrebbe la certificazione e la standardizzazione al processo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bill Gates e gli aerei personali: Minijet o Superjet, una scelta “difficile”

Voli Aerei, certificato per test Covid negativo: formato digitale CommonPass

CommonPass
Voli Aerei, certificato per test Covid negativo: arriva il CommonPass (Foto: Getty)

Il CommonPass verifica che il viaggiatore abbia soddisfatto i requisiti di ingresso e quindi genera un codice QR che può essere scansionato dal personale della compagnia aerea e dagli agenti di frontiera.

La speranza è che il pass possa aiutare i paesi a essere più flessibili quando si tratta di restrizioni di viaggio durante la pandemia.

A spiegare il progetto è stato il dottor Bradley Perkins, chief medical officer di The Commons Project: “Senza la capacità di fidarsi dei test Covid-19 oltre i confini internazionali, molti paesi si sentiranno obbligati a mantenere i divieti di viaggio completi e le quarantene obbligatorie fino a quando la pandemia persisterà“.

Pensiamo che con dati sanitari individuali affidabili, i paesi potranno rendere più semplici le procedure di ingresso“.

Il CommonPass è attualmente testato da Cathay Pacific Airways e United Airlines su alcuni voli tra Londra, New York, Hong Kong e Singapore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Air Italy, addio ad aerei e licenza: un fallimento annunciato