Dacia Spring, debutta l’elettrica economica: autonomia, motore e prezzo

La Dacia ha presentato il suo primo veicolo full electric: un SUV compatto dal nome Spring Electric che sarà la quattro ruote a zero emissioni più economica d’Europa.

Dacia Spring Electric
Nuova Dacia Spring Electric (Media.groupe.renault.com)

Anche Dacia ha il suo modello 100% elettrico. La casa automobilista romena ha presentato oggi la nuova Spring Electric, il primo veicolo interamente elettrico del marchio che era stato già annunciato durante i mesi scorsi. La nuova creatura, oltre ad essere riservata ai privati, sarà disponibile in altre due differenti versioni: una adatta al car-sharing per la mobilità urbana elettrica ed una seconda come utilitaria cargo, veicolo per consegne di merci a zero emissioni. Per rendere accessibile la mobilità sostenibile ad ogni fascia di cliente, spiegano dal gruppo Renault, la nuova Spring Electric sarà la city car elettrica con il prezzo più basso in Europa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Dacia Sandero, Stepway e Logan: le novità dei nuovi modelli – Foto

Dacia Spring Electric, in arrivo l’auto a batteria più economica d’Europa

Dacia Spring Electric
Gli interni della Dacia Spring Electric(Media.groupe.renault.com)

La Dacia con la sua nuova Spring sarebbe prossima a mantenere una promessa: lanciare un’auto full electric che fosse la più economica della sua categoria sul mercato. La nuova quattroruote dalla casa romena, ormai da anni vocata alla causa della mobilità sostenibile, avrebbe risolto tutti i dubbi sull’acquisto di un’auto a batteria grazie al prezzo contenuto, ad un’autonomia da record ed una ricarica rapida.

Le sue misure, nonostante il segmento, validano l’idea che si tratti di un’auto pensata per la città. Il SUV compatto, infatti, misura 3,73 m di lunghezza, 1,66 m di larghezza e 1,51 m di altezza. Gli interni della prestante cinque porte sono pensati per regalare il massimo confort ed essere adatti ad ogni tipo di fisicità. La chicca di quest’auto, quanto a struttura degli spazi, è di certo il bagagliaio dalla capienza di 300 litri che reclinando i sedili posteriori può raggiunge i 600 litri.

Quanto alla batteria, per poterne contenere le dimensioni e per far sì che il costo finale rimanesse contenuto, la casa romena ha optato  per una 26,8 kWh in grado di sprigionare la potenza di soli 44 CV. In modalità ECO la potenza diminuisce ancor di più, ma l’autonomia di converso aumenta. Tuttavia, grazie alla coppia da 125 Nm, la macchina dovrebbe cavarsela egregiamente su un circuito urbano, con pochissime sofferenze.

Va da sé che, quindi, una batteria dalle prestazioni così modeste regali come contropartita alti chilometraggi d’autonomia. Stando alle dichiarazioni della casa, infatti, la Spring sarebbe in grado di percorrere oltre 250 chilometri prima di dover effettuare un “pit stop“. Per controllare il livello di carica, nonché monitorare tutti i parametri dell’auto, il guidatore potrà usufruire dell’App MY DACIA. Anche sui tempi di ricarica la Spring da le sue soddisfazioni: si parla di 30 kw, ossia l’80% in meno di 60 minuti. La ricarica massima di 6,6 kW, invece, in meno 5 ore.

Il prezzo

Dacia Spring Electric
(Media.groupe.renault.com)

La prima elettrica della casa, come anticipato, si imporrà sul mercato come la più economica d’Europa. Con esattezza, però, ancora non se ne conosce il prezzo, ma i rumors -considerato anche il primato che vuole accaparrarsi- parlano di una cifra inferiore ai 20mila euro. L’uscita è prevista per il prossimo autunno, ma i preorders partiranno già da marzo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Auto Elettriche, batteria si ricarica in 15 secondi: l’invenzione tedesca

Dacia Spring Electric
(Media.groupe.renault.com)