Valentino Rossi dalle cadute al Covid: “Il nervoso non passa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:27
18

Valentino Rossi dispiaciuto di non essere ad Aragon per il weekend MotoGP, ma deve osservare il periodo di isolamento a causa del coronavirus.

Valentino Rossi MotoGP Francia
Valentino Rossi (Getty Images)

Dopo tre ritiri non vedeva l’ora di riscattarsi ad Aragon, ma Valentino Rossi non sarà in pista in Spagna. A fermarlo è stata la positività al Covid-19, emersa nella giornata di giovedì.

Il pilota del team Monster Energy Yamaha non se lo aspettava, convinto di aver rispettato le misure di sicurezza necessarie per evitare il contagio. Qualcosa è andato storto e il Dottore non potrà guidare la sua Yamaha M1 al Motorland. E dovrà saltare anche l’appuntamento del prossimo fine settimana, lo rivedremo solamente a Valencia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> LIVE MotoGP Aragon: prove libere in diretta: Vinales vola, dominio Yamaha

MotoGP, Valentino Rossi parla dall’isolamento

Valentino Rossi MotoGP Francia
(Foto: Getty)

Oggi Rossi è intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica Deejay Chiama Italia per parlare della sua situazione: «Il nervoso non mi è passato, soprattutto ora che sto vedendo dalla TV che stanno girando in pista nelle prove libere. Avevo fatto il consueto tampone del martedì ed era negativo, poi tra mercoledì e giovedì ho cominciato ad avere mal di schiena, mal di ossa, mal di testa e febbre a 37,6. Ho effettuato il tampone rapido ed era ok. Però non sono partito e ho aspettato di fare l’altro tampone nel pomeriggio ed è risultato positivo».

Chiaramente Valentino è dispiaciuto di non poter essere ad Aragon per riscattare le tre cadute di Misano, Montmelò e Le Mans. A tal proposito, ha ammesso di aver commesso errori nel tris di ritiri: «Non sono esente da errori, anche se le tre cadute sono state differenti. Dopo Le Mans ho controllato i dati e ancora non ho compreso il motivo della scivolata. Avrei voluto ripartire, ma la pedana era rotta».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> MotoGP Aragon, la Yamaha ‘rallenta’ su Lorenzo: Meregalli dice il perché