Mercedes, dominio netto in Formula 1: Wolff svela l’ultima mossa del team

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:15
8

Superiorità schiacciante della Mercedes pure in questo campionato di F1 e Toto Wolff ha comunicato una decisione importante del team.

Lewis Hamilton Valtteri Bottas
Lewis Hamilton e Valtteri Bottas (Getty Images)

Neppure nel 2020 c’è stata una scuderia in grado di ostacolare la Mercedes nella corsa al titolo mondiale di Formula 1. È stata un’altra stagione dominata dalle Frecce d’Argento, divenute Frecce Nere dopo il cambio di livrea delle monoposto.

Lewis Hamilton corre verso la conquista del settimo titolo in carriera e andrà a eguagliare Michael Schumacher, dopo aver già pareggiato il numero di vittorie (91) del tedesco in F1. Seconda posizione per Valtteri Bottas, a -69 dal compagno di squadra e che deve difendersi da Max Verstappen. Il pilota della Red Bull è a 14 lunghezze dal finlandese e spera di beffarlo, anche se sarà complicato.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> F1, Sainz approva il ritorno di Alonso alla Renault: “È il momento ideale”

Mercedes, la decisione del team per il 2020

Toto Wolff
Toto Wolff (Getty Images)

Mercedes ha vinto nove delle undici gare di questo campionato e la classifica costruttori la vede dominare con 391 punti contro i 211 della prima inseguitrice (Red Bull). La casa di Stoccarda farà en-plein di titoli pure nell’attuale stagione.

Questa situazione di dominio ha spinto Mercedes a prendere una decisione importante per il 2020: stop allo sviluppo della monoposto. Toto Wolff a Speedweek lo ha confermato: «Non portiamo aggiornamenti da un bel po’ di tempo. Abbiamo scelto di concentrarci sul 2021 e il 2022. Vedremo se questa decisione porterà un po’ di cambiamento nei valori in pista, abbiamo già visto in passato che verso fine anno i nostri rivali si sono avvicinati».

La scuderia di Brackley è in una condizione di superiorità tale da non aver bisogno di sviluppare ulteriormente la monoposto 2020. Può concentrarsi sul futuro.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> “Leclerc impressionante con questa Ferrari”, l’elogio del rivale al pilota