MotoGP, “Mir vincerà il titolo al 70%”: l’ex campione non ha dubbi

MotoGP, “Mir vincerà il titolo al 70%”: l’ex campione non ha dubbi e sponsorizza il pilota spagnolo. Nel rush finale l’alfiere della Suzuki può essere il favorito

Joan Mir
MotoGP, “Mir vincerà il titolo al 70%”: l’ex campione non ha dubbi (Foto: Getty)

Il round di Aragon è appena terminato e i verdetti sono piuttosto chiari: la Suzuki può lottare alla grande per la vittoria del titolo. Rins ha centrato una splendida vittoria al termine di un duello entusiasmante con Alex Marquez e una condotta impeccabile, dopo essere scattato dall’undicesima piazza. Ancor più importante il piazzamento del compagno Mir, che grazie al terzo gradino del podio è balzato in vetta alla classifica iridata. Il concomitante zero di Quartararo, relegato in diciottesima posizione, ha fatto il resto, aumentando ancor di più la fiducia nel box dello spagnolo. Da outsider a favorito per il titolo. La MotoGP ai tempi del Covid è anche questo e l’infortunio di Marc Marquez ha fatto il resto. A quattro gare dal termine sei punti possono essere preziosissimi e d’ora in poi non sono più ammessi errori. La regolarità mostrata durante questo 2020 può premiare realmente Mir, per un titolo che sarebbe a dir poco inaspettato. Un primato che accomuna le tre classi del Motomondiale, visto che anche in Moto3 e Moto2 ci sono leadership inconsuete, con Arenas e Bastianini.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP Aragon, Rins felice: “Non pensavo di vincere. Mir uno stimolo”

MotoGP, “Mir vincerà il titolo al 70%”: Giacomo Agostini è sicuro

Giacomo Agostini
MotoGP, “Mir vincerà il titolo al 70%”: l’ex campione non ha dubbi (Foto: Getty)

A proposito di corsa al titolo, ai microfoni del quotidiano spagnolo As, è intervenuto il 15 volte campione del mondo Giacomo Agostini. La leggenda vivente è assolutamente convinto delle potenzialità del pilota di Palma de Maiorca.

Per me può vincere il campionato al 70%. L’altro 30% lo darei a Quartararo. Su Maverick e Dovizioso credo sia meglio non puntare più. Dico Mir perché sta andando molto bene ed è molto costante, anche se non ha ancora vinto una gara”.

Poi aggiunge: “Gli ho anche detto nel post gara sulla televisione italiana che per vincere deve almeno ottenere un Gran Premio. Vanno bene i piazzamenti ma almeno una gara la deve portare a casa”.

Agostini poi conclude parlando degli altri protagonisti: “Anche Rins è molto veloce. Senza la caduta dell’Austria, quando era in testa, sarebbe anche lui in lotta per il titolo. La grande sorpresa è Alex Marquez. È migliorato davvero tantissimo nelle ultime due settimane. Ho già scritto a Marc di fare attenzione al fratello quando tornerà, perchè sarà un avversario tosto!”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> MotoGP Aragon, Quartararo spiega il problema: cosa è successo