F1, GP Portimao al debutto: Ricciardo presenta il circuito – Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:04

La F1 torna in Portogallo. Domenica si correrà per la prima volta il GP Portimao. Dani Ricciardo presenta il circuito in un video sul canale Youtube del circus

F1, GP Portimao al debutto, Ricciardo presenta il circuito - Video
F1, GP Portimao al debutto, Ricciardo presenta il circuito – Video

La Formula 1 si prepara a celebrare un esordio che si prospetta piena di emozioni e di incognite. Il circus torna in Portogallo dopo oltre vent’anni. Ma per la prima volta si correrà nel circuito di Portimao, a mezz’ora dall’omonimo porto nella parte occidentale della regione dell’Algarve.

Il GP Portogallo non si era più disputato dal 1996. In quell’occasione vinse Jacques Villeneuve, ma si correva all’Estoril. Questo tracciato ha ospitato il gran premio dal 1984. Qui Ayrton Senna ha celebrato nel 1985 la sua prima vittoria in Formula 1. Nell’albo d’oro del GP Portogallo, anche un’edizione a Monsanto nel 1959 e le due a Oporto nel 1958 e nel 1960.

La pista, lunga 4,684 chilometri, comprende anche un tracciato per i kart, un parco a tema tecnologico e include un hotel a cinque stelle.

Leggi anche – Ferrari, altre novità in arrivo: i possibili aggiornamenti per il GP di Portimao

GP Portimao, Ricciardo racconta il circuito: video

L’Autodromo Internacional do Algarve, questo il nome ufficiale dell’impianto, è stato completato nel giro di sette mesi con un investimento complessivo di 195 milioni di euro, spiega la Formula 1 sul suo sito ufficiale.

Come il Mugello, Portimao si unisce alle piste che la Formula 1 di fatto scopre in questa stagione così particolare. Utilizzata per i test in MotoGP, qui ha girato da ultimo Jorge Lorenzo, è stata scelta anche per le prove invernali pre-stagione di Formula 1 nel 2008 e nel 2009.

Nelle categorie minori, qui hanno comunque girato Charles Leclerc, Valtteri Bottas e Daniel Ricciardo. E’ proprio all’australiano che, attraverso un camera car d’epoca, la Formula 1 ha affidato la presentazione del tracciato. Il risultato è un video pubblicato sul canale Youtube del circus.

Leggi anche – Formula 1, Red Bull pone un ultimatum sui motori: la Ferrari risponde