Lotus Evija, l’hypercar elettrica sfreccia a 320 Km/h – Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:16

Debutto in pista per la Lotus Evija: l’hypercar elettrica inglese si mette in mostra in occasione del Goodwood Speedweek

Evija Goodwood Speedweek Lotus
La Lotus Evija in pista

Debutto in pista per la Lotus Evija, la prima hypercar totalmente elettrica della casa automobilistica inglese. Tre i modelli portati alla Goodwood Speedweek, una vettura compleamente gialla e due con livrea nera e oro come richiamo alle auto del passato. Un debutto atteso per l’elettrica i cui 2000 Cv saranno riservati soltanto ai 130 fortunati che si garantiranno i pochi esemplari in produzione e che ha visto come passeggero di eccezione Lord March, il figlio del Duca di Richmond

Sulla carozzeria delle tre auto che hanno effettuato i loro primi chilometri in pista è stata apposta l’immagine stilizzata del tracciato con la scritta: “Lotus x Goodwood: Creating History Since 1948”. Un omaggio ad una pista che è nella storia della Lotus. Qui, infatti, le auto della casa fondata da Colin Chapman ha ottenuto numerose vittorie.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lotus, un nuovo SUV in arrivo: le indiscrezioni sul possibile modello

Lotus Evija in pista: caratteristiche e particolarità

Evija lotus
La Lotus Evija

La Evija, il cui progetto ha visto la luce nel 2019, è la prima auto totalmente elettrica della casa automobilista inglese. Le sue caratteristiche sono importanti: quattro motori elettrici (uno per ruota) da 500 Cv ognuno, per un totale di 2000 Cv. Pacco batteria da 70Kmw, con autonomia garantita di 345 Km, posizionato dietro l’abitacolo, sotto il lunotto, in posizione centrale posteriore. Prestazioni d’avanguardia con una velocità massima da 320 km/h e un’accelerazione 0-100 in 2,3 secondi.

Caratterizzata da un telaio in carbonio e con un peso di 1.680 kg, ha un’altezza da terra di 10,5 centimetri. Sul posteriore è presente uno spoiler attivo del quale si può cambiare l’inclinazione modificando le impostazioni. Da segnalare l’assenza delle maniglie delle portiere, apribili soltanto tramite telecomando, e quella degli specchietti retrovisori, sostituiti da telecameri e schermi.

Appena 130 gli esemplari dell’Evija che saranno prodotti e che rivisiteranno in chiave moderna le caratteristiche storiche delle vetture marchiate Lotus.

LEGGI ANCHE >>> Williams trascina Lotus in tribunale: tutta colpa dell’Evija