Revisione Auto, scadenza il 1° novembre: sanzioni da 173 a 695 euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:01

Revisione Auto, scadenza il 1° novembre: si rischiano pesanti sanzioni dopo il rinvio del termine del 31 marzo scorso per effetto del Decreto Semplificazioni

Revisione Auto
Revisione Auto, scadenza il 1° novembre: si rischiano pesanti sanzioni (Foto: Facebook)

Dopo il rinvio dello scorso marzo è arrivato ora il momento di mettersi in pari con la revisione dell’auto. La scadenza inizialmente prevista per il 31/3 è stata prorogata al 1 novembre con l’entrata in vigore del Decreto “Cura Italia” del 17 marzo 2020. Tutti coloro che vedevano vicina la data di messa in regola della propria vettura sono ora chiamati a recarsi dal meccanico di fiducia. La legge consentiva a tutti i veicoli di poter circolare fino al 31 ottobre, prima di incorrere in sanzioni. Ora ci siamo, mancano solo tre giorni per gli ultimi ritardatari per mettersi in pari.

Anche l’Unione Europea era intervenuta in materia con il regolamento (UE) 2020/698 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 maggio 2020. La misura prevedeva i rinvii causa Covid di alcuni certificati, licenze e autorizzazioni in materia di trasporti. Con questa norma, la proroga delle revisioni scadute tra il 1° febbraio 2020 e il 31 agosto 2020, è stata procrastinata di ulteriori sette mesi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Revisione auto, ufficiale la proroga: la nuova data per mettersi in regola

Revisione Auto, scadenza il 1° novembre: si rischiano sanzioni da 173 a 695 euro

Revisione
Revisione Auto, scadenza il 1° novembre: sanzioni da 173 a 695 euro (Foto: Facebook)

Nonostante il rialzo dei contagi in Italia, così come nel resto d’Europa, negli ultimi Dpcm non è stata concessa nessuna nuova deroga. La scadenza della revisione dell’auto resta quindi fissata per il 1° novembre. Ciò significa che tutti coloro che ancora non sono riusciti a mettersi in regola con il bollino, devono affrettarsi. Restano tre giorni per recarsi in una delle tante officine abilitate e far controllare il proprio mezzo. Dall’inizio del mese prossimo, come specificato dall’Associazione Sostenitori e Amici Polizia Stradale, gli organi di polizia potranno ricominciare a verificare, con l’utilizzo della banca-dati del CED della Motorizzazione, e attraverso i controlli in strada, l’effettiva scadenza di ogni macchina.

In caso di mancata revisione, le multe vanno dai 173 euro ad un massimo di 695, con la possibilità di pagare in forma agevolata entro i 5 giorni dalla contravvenzione (121,10 euro).

Le sanzioni diventano più pesanti (da 346 euro a 1390) per chi ne ha saltate diverse nell’ultimo periodo. Anche qui si può saldare in modo contenuto (256 euro) entro i primi 5 giorni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Revisione Auto, proroga e nuova scadenza: quando effettuare il controllo