Festeggiare il compleanno in autostrada: l’idea per aggirare il decreto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

I locali chiudono alle 18 e così, non potendo ritrovarsi per un evento, un gruppo di amici ha deciso di organizzare una festa di compleanno in autostrada. Il tutto incurante delle norme in vigore.

autostrada
Austrada (Foto. Getty Images)

Da qualche giorno bar e ristoranti devono chiudere alle 18, una mossa che ha fatto discutere i gestori, già piegati dalle perdite maturate nel lockdown attuato in primavera, ma che il governo ha ritenuto necessaria per provare a ridurre la curva dei contagi. In attesa di una nuova stretta che potrebbe arrivare nelle prossime ore, si è più volte raccomandato come sia importante evitare di creare assembramenti in casa, nonostante fosse alle porte un evento che viene celebrato ormai da tempo anche in Italia come quello di Halloween.

Un gruppo di giovani ha così deciso di “arginare” il provvedimento e ha organizzato un’iniziativa davvero particolare, ma “pericolosa” ai fini della situazione che stiamo vivendo. Quindici persone non volevano così rinunciare alla festa di compleanno di uno di loro e si sono ritrovati in autostrada.

Autostrada Italia
Autostrada (Getty Images)

Potrebbe interessarti –  Multa elevata con Tutor in autostrada: tutto quello che c’è da sapere

Festa di compleanno in autostrada: l’idea contraria alle norme

Se non è possibile ritrovarci per una festa in casa, allora facciamolo fuori. Questo sembra essere stato il pensiero di un gruppo di persone, ben quindici, che hanno voluto ritrovarsi in un’area di servizio. Punto di ritrovo è stata un’area sull’autostrada A14 Bologna-Taranto situata all’altezza di Acquaviva delle Fonti (Bari). Un comportamento certamente poco consono, messo in atto in maniera avventata. IL tutto senza rendersi conto delle possibili sanzioni a cui avrebbero potuto andare incontro.

L’inziativa, che risale allo scorso 29 ottobre, è stata infatti immortalata con una serie di scatti fotografici, che sono anche stati pubblicati da alcuni di loro sui profili social. Non è esclusp, però, che questo sia un episodio isolato; proprio per questo sarebbe consigliabile incrementare la rete di controlli sul territorio nazionale, in modo tale che a farne le spese non siano solo i commercianti che hanno sempre rispettato le regole.

Potrebbe interessarti – Incidente in autostrada: travolto da un tir mentre prova ad attraversare