Tesla Model 3, l’incredibile scambio con una Play Station 5 – Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30

Tesla Model 3, l’incredibile scambio con una Play Station 5. Il fatto è avvenuto a Brescia e testimonia la grande attesa che si è creata per la nuova console della Sony

Tesla Model 3
Scambia una Tesla per la Play Station 5 (Foto: Getty)

Nelle ultime settimane è partita la caccia alla nuova Play Station 5. Lunghe code sul web per accaparrarsi l’ultimo gioiello della Sony. Gente disposta a pagarla fino al triplo del prezzo di mercato (500 euro) pur di averla subito. Le forniture sono andate presto esaurite in tutto il mondo, complice anche il regime di lockdown e il tempo da trascorrere a casa, tutti si sono improvvisati gamer, anche i meno esperti. Una corsa all’acquisto che ha regalato anche storie davvero particolari. C’è chi addirittura è arrivato a scambiarla propria automobile pur di avere la console. E’ accaduto a Brescia, dove Matteo Valenza ha dato la propria Tesla Model 3 in cambio di una PS5.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Porsche Taycan, l’incredibile storia: 9 ore per percorrere 200 km

Tesla Model 3, l’incredibile scambio con una Play Station 5: è avvenuto a Brescia

Play Station
Tesla Model 3, l’incredibile scambio con una Play Station 5 (Foto: Getty)

Le prime forniture della Play Station 5 sono andate subito a ruba viste le copie limitate arrivate dal Giappone. Solo pochi fortunati sono riusciti ad accaparrarsele al primo colpo. Ecco quindi che in molti appassionati di videogiochi, come lo stesso Matteo Valenza, si sono ingegnati per arrivare alla tanto ambita console.

Di qui l’idea del ragazzo di Brescia. Scambiare la propria Tesla Model 3 per una PS5. Dare in prestito per una settimana uno dei modelli più venduti del marchio di Elon Musk, per ricevere il non plus ultra dei videogame. Il tutto con uno sconosciuto, nella speranza che in quei sette giorni la vettura fosse utilizzata nel modo corretto. Non c’è infatti paragone sul valore di mercato dei due oggetti: 50mila euro circa contro 499. Eppure sembra sia andato tutto bene come testimoniato dal video condiviso su Youtube: