Formula 1, GP Cina verso il cambio di data: richiesto il rinvio

Il Gran Premio della Cina 2021 dovrebbe cambiare data nel calendario della Formula 1. La gara di Shanghai non si svolgerà ad aprile.

Formula 1 GP Cina
GP Cina Formula 1 (Getty Images)

Il Gran Premio d’Australia potrebbe non essere l’unico rinviato del calendario 2021 di Formula 1. Anche quello di Cina è a rischio spostamento.

L’appuntamento di Shanghai, cancellato come altri nel 2020, è stato programmato per il weekend 9-11 aprile ma la data tra molto potrebbe cambiare. Il motivo è legato, ovviamente, alle restrizioni dovute all’emergenza Covid-19. La Cina sta applicando una quarantena di 14 giorni per tutti gli arrivi internazionali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> David Coulthard, cosa fa oggi il rivale scozzese di Michael Schumacher

F1 GP Cina 2021: richiesto lo spostamento

F1 GP Cina Shanghai
F1 GP Cina 2019 (Getty Images)

Yibin Yang, il direttore generale del promotore della gara Juss Event, ad Autosport ha fatto una rivelazione molto importante: «Siamo in contatto con la F1 tramite teleconferenza quasi ogni settimana. È incerto che la gara si possa svolgere nella prima metà dell’anno. Puntiamo a spostarla nella seconda metà e abbiamo formalmente presentato la richiesta».

Con lo slittamento del Gran Premio della Cina 2021, ad aprile rimarrebbe libero un ulteriore slot oltre a quello liberato dall’annullamento del GP del Vietnam (25 aprile). Un secondo appuntamento in Bahrain, dove si corre il 28 marzo, non va escluso. E restano in piedi le ipotesi Imola e Portimao.

Da capire quando l’evento di Shanghai potrebbe essere riprogrammato, tenendo conto che anche quello di Melbourne dovrà essere fissato nella seconda metà dell’anno. Al momento ci sono solo quattro fine settimana liberi tra la fine della pausa estiva e il finale di stagione previsto ad Abu Dhabi il 5 dicembre.

L’organizzazione del GP della Cina e la Formula 1 dovranno dovranno trovare una soluzione, in accordo con i team e soprattutto con il Governo locale.