Luna Rossa, Formula 1 della vela: la velocità massima in Prada Cup

La velocità massima di Luna Rossa in Prada Cup di vela e il record assoluto in questa edizione della manifestazione. 

"<yoastmark

Luna Rossa va sempre più veloce. E non è solo l’effetto delle quattro vittorie nelle prime quattro regate della Prada Cup, la finale fra gli sfidanti per andarsi poi a giocare l’America’s Cup di vela.

L’imbarcazione italiana ha centrato per la quarta volta la finale della competizione che garantisce l’accesso a una delle manifestazioni più antiche nella storia dello sport. Ha vinto contro America One nel 2000 a Auckland, dove si sta disputando questa edizione, ha perso invece contro Team New Zealand a Valencia 2007 e contro San Francisco nel 2013.

Luna Rossa ha controllato tutte le prime quattro regate contro Ineos UK, prima presenza britannica a questo livello dal 1983, quando Victory Challenge perse contro Australia II.

Nella prima giornata, grazie al vento forte sul campo di regata A, in gara 2 Luna Rosa e Ineos si sono date battaglia a velocità elevatissime. L’imbarcazione italiana ha raggiunto la punta più elevata, 47.97 nodi. Ovvero, 88,84 km/h, tutto questo sull’acqua. E’ il risultato della geometria e dei materiali delle vele e delle ali che caratterizzano il design delle imbarcazioni quest’anno che permettono agli skipper di farle davvero volare sulle onde.

Leggi anche – Luna Rossa, stop per lockdown alla Prada Cup: quando torna a gareggiare

Luna Rossa, il record di velocità in Prada Cup

Luna Rossa, il record di velocità in Prada Cup
Luna Rossa, il record di velocità in Prada Cup

Nella seconda giornata di regate, Luna Rossa ha fatto ancora meglio, in termini di velocità di punta. La velocità massima ha raggiunto 49,12 nodi, che significa 90,97 km/h. L’equipaggio britannico, vicino ma sempre indietro in tutte le andature, ha accusato il colpo.

La ricerca del limite in mare è continua, come in una pista di Formula 1. E queste barche hanno dimostrato di potersi spingere a velocità ancora più elevate. Il primato in questa edizione della Prada Cup spetta ad American Magic, che ha sfiorato la barriera apparentemente irraggiungibile in acqua: i cento chilometri orari.

In semifinale, nella baia di Auckland, il timoniere Dean Barker ha sfruttato sapientemente raffiche di vento con velocità comprese tra i sedici e i venti nodi. Impressionante la punta di velocità massima, 53,51 nodi. Stiamo parlando di 97,73 km/h.