Formula 1, ottimismo per il ritorno del pubblico: il possibile piano

La Formula 1 spera di poter avere nuovamente il pubblico durante il Mondiale 2021: Chloe Targett-Adams spiega la strategia della FIA

Tifosi sugli spalti Formula 1
Tifosi al GP di Portogallo (Getty Images)

La Formula 1 può ritrovare il pubblico. Un anno difficile per il circus quello scorso e il 2021 non si preannuncia più semplice. Il Covid continua ad allarmare e inevitabilmente il calendario del Mondiale deve fare i conti con i numeri della pandemia. Anche la presenza del pubblico in pista dipende dall’andamento dei contagi anche se qualche speranza di tornare ad una ‘quasi normalità’ inizia ad esserci. Ad esempio nel Regno Unito, con il piano vaccinazioni che sta dando i suoi frutti, la gara potrebbe essere aperta al pubblico. Per altre piste però tutto è ancora in divenire.

Proprio della presenza del pubblico nei GP del 2021 parla Chloe Targett-Adams, direttrice globale della promozione delle gare della Formula 1. Parole impregnate di ottimismo senza però mai lasciar da parte il realismo. “Siamo fiduciosi di poter riavere i fan“, le sue dichiarazioni riportate da Gpfans. “Sono ottimista che la maggior parte delle gare sarà con i tifosi, ma credo che sia una questione molto dipendente dal territorio“.

LEGGI ANCHE >>> Formula 1, un GP storico può tornare in Calendario: il progetto per il 2023

Formula 1, il ritorno del pubblico: le parole di Targett-Adams

Tifosi sugli spalti Formula 1
Tifosi al GP (Getty Images)

La prima gara che ha già ottime possibilità di vedere i tifosi tornare ad assistere dal vivo alle competizioni è quella di Silverstone, in programma a luglio nel calendario 2021 di Formula 1. “Nel Regno Unito la situazione è molto positiva e possiamo pianificare il GP di Gran Bretagna con la presenza del pubblico“.

Poi ci sono gli altri paesi dove la situazione è ancora critica: “Ci sono alcuni Paesi dove la situazione è diversa, quindi penso ad un anno misto.  Vediamo con l’avvicinarsi delle gare com’è la situazione in quel territorio e in quel momento“. L’ottimismo comunque non manca perché Chloe Targett-Adams vede una seconda parte di stagione con più gare con la presenza del pubblico: “Siamo fiduciosi che nella maggior parte delle località, alla fine dell’anno, avremo una presenza abbastanza significativa di tifosi

Impostazioni privacy