MotoGP, il pronostico di Mir: i cinque favoriti per il Mondiale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:15

MotoGP, il pronostico di Mir: i cinque favoriti per il Mondiale. Il campione in carica ha le idee chiare su chi saranno i suoi principali avversari

Joan Mir
MotoGP, il pronostico di Mir: i cinque favoriti per il titolo Mondiale (Foto: Getty)

E’ stato un 2020 davvero fantastico per Joan Mir, con un Mondiale conquistato da “underdog” alla fine di una stagione all’insegna della grande regolarità. Un’unica vittoria (a Valencia) e diversi podi e piazzamenti per avere la meglio di Morbidelli e Rins. Per questo è stato premiato con il titolo “Laureus“, manifestazione istituita nel 1999 da Daimler e Richemont e sponsorizzata dalla Mercedes, che premia atleti di diverse discipline.

A margine dell’evento, lo spagnolo ha rilasciato una lunga intervista a Marca e ad altri media internazionali. L’argomento centrale è stato il 2021, tra pronostici e speranze. Mir non si è tirato indietro quando è arrivato il momento di fare un pronostico e ha indicato i cinque contendenti più pericolosi per il prossimo campionato.

Per me nella Top5 ci saranno Rins, Morbidelli, Marc Marquez e Fabio Quartararo, oltre a me ovviamente (ride, ndr)”.

LEGGI ANCHE >>> MotoGP, Petronas tratta il rinnovo con Yamaha: Razali fissa le condizioni

MotoGP, il pronostico di Mir: Marquez resta il pericolo numero 1

MotoGP favoriti
MotoGP, il pronostico di Mir: i cinque favoriti per il Mondiale (Foto: Getty)

Joan Mir ha parlato poi di altri temi che riguardano la MotoGP del 2021, partendo da Rossi. “E’ davvero strano vedere Valentino con un’altra livrea, il suo cambiamento mi ha sorpreso. Credo che avere una nuova sfida sarà buono per lui per ritrovare competitività. Stessa cosa devo dire anche per Pol Espargarò con la Honda. Saranno le due novità più interessanti in pista“.

Il campione del mondo 2020 è già concentrato sull’inizio della stagione: “Non vedo l’ora di girare in Qatar per i primi test. Sarò curioso di capire quanto saremo veloci e i miglioramenti che abbiamo fatto”. Il pericolo numero uno resta sempre Marc Marquez anche se non sarà al 100% fin dall’inizio.

“Forse nemmeno lui sa bene in che condizione è visto il lungo stop. Sono convinto che tornerà a gareggiare solo quando si sente al massimo e di certo sarà come al solito competitivo”.

Insomma gli ingredienti per una grande stagione ci sono tutti, basterà attendere pochi giorni per vedere i protagonisti in pista. Dal 5 marzo (solo per i collaudatori) si inizia a girare in Qatar.