MotoGP Doha, Valentino Rossi sicuro: “Possiamo essere più veloci”

MotoGP Doha: Valentino Rossi è sicuro di poter essere più veloce, ma per riuscirci sarà fondamentale cambiare qualcosa sulla M1

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto: Getty Images)

Valentino Rossi è reduce da un dodicesimo posto al primo appuntamento del Mondiale 2021 della MotoGP. Il risultato non rispecchia certamente le aspettative pre stagionali del marchigiano e qualche difficoltà potrebbe verificarsi anche nel prossimo weekend. Perciò, dovrà senz’altro modificare qualcosa sulla sua moto se vorrà ambire ad un risultato migliore nel secondo Gran Premio sul circuito di Losail.

Dobbiamo cercare di essere più forti rispetto all’ultima gara dove non siamo stati veloci come volevo – dichiara il pilota di Tavullia. Abbiamo visto i dati e cercheremo di modificare qualcosa nel setting della M1 per avere più grip e salvaguardare di più le gomme“.

LEGGI ANCHE >>> “Vinales meglio senza Valentino Rossi”: Meregalli spiega cosa è cambiato

MotoGP Doha, Valentino Rossi: “Dobbiamo cambiare qualcosa”

Valentino Rossi Yamaha Petronas
Valentino Rossi sulla Yamaha Petronas (Foto: Getty Images)

Ho visto i dati di Vinales che ha gestito bene le gomme nella precedente gara, ma lui aveva impostato il setting e l’elettronica diversamente da me – spiega Rossi –. In questi casi è difficile poter usare le stesse impostazioni, perché ogni pilota ha caratteristiche diverse“.

Perciò, secondo il Dottore, l’analisi dei dati sarà fondamentale per riuscire a garantire una maggiore durata delle gomme in gara: “I dati sono utili per capire e tutto il nostro lavoro deve concentrarsi su questo aspetto, per cercare di allungare la durata della gomma posteriore. Possiamo essere molto più veloci dell’ultima gara“.

Infine, una considerazione sulla M1 del 2021, che per il nove volte campione mondiale sarebbe migliore rispetto a quella dell’anno scorso: “La Yamaha ha fatto alcuni piccoli miglioramenti e il telaio nuovo curva leggermente meglio. Tuttavia, il potenziale reale della moto lo vedremo in piste più strette, non in Qatar“.

Impostazioni privacy