Team Gresini: nuovo asset dopo la morte di Fausto. La moglie diventa AD

MotoGP, team Gresini Racing: la nuova organizzazione dopo la morte di Fausto. Si riparte con la guida dei figli e della moglie, che diventa AD

Team Gresini: nuovo asset dopo la morte di Fausto. La moglie diventa "ad"
Team Gresini: nuovo asset dopo la morte di Fausto. La moglie diventa “ad” (Getty)

Il Team Gresini Racing si riorganizza dopo la morte di Fausto. La squadra resta a conduzione familiare, con la moglie Nadia e i figli Lorenzo e Luca che prendono il comando della struttura, coronando uno dei sogni di Fausto. L’annuncio è arrivato da Nadia Padovani, compagna del manager morto lo scorso 23 febbraio a causa di complicazioni dovute al Covid-19.

“Le due famiglie di Fausto erano la nostra e il racing – spiega la moglie in un comunicato diffuso dal team – ora si sono unite per portare avanti il progetto”. È lei che prende il posto del marito nella gestione del team, diventando amministratrice delegata, team principal e team owner. Ruoli dirigenziali anche per i due figli, Lorenzo e Luca. Il primo seguirà la parte amministrativa, mentre l’altro si occuperà del lato sportivo operando su pista, a partire già da Jerez.

Leggi anche – Team Gresini, raccolta fondi per l’ospedale di Bologna: come fare la donazione

Team Gresini in mano alla moglie e ai figli: la nuova organizzazione

Il team di Gresini prosegue la sua attività nel segno della continuità, come avrebbe voluto lo stesso Fausto. Un progetto vicino al compimento, visto che dal 2022 il Team sarà indipendente a tutti gli effetti, secondo gli accordi con la Doma sanciti alla fine della scorsa stagione.

“Mio marito ha realizzato un sogno, costato un lavoro durissimo. Creare un team da zero e portarlo in MotoGP. Per riuscirci si è impegnato al 110% e lo stesso dovremo fare noi. L’obiettivo è quasi raggiunto e noi lo porteremo avanti”. Nadia Padovani ha spiegato che vivrà il suo ruolo di dirigente come una missione nel ricordo del marito: “Ci segue da lassù – si legge nella nota – a breve comunicheremo nel dettaglio il nostro progetto per la MotoGP”.