MotoGP Austria, al Red Bull Ring ci sarà il pubblico: l’annuncio di Dorna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56

In occasione del MotoGP Austria, dove saranno in programma in questa stagione due gare si correrà con la presenza del pubblico. La decisione è ufficiale.

MotoGP Austria
Gara MotoGp (Foto: Getty Images)

In Austria il Motomondiale farà tappa per due volte (la seconda gara è stata prevista dopo la cancellazione del Gran Premio di Finlandia) e lo farà con la presenza del pubblico in tribuna. La conferma è arrivata da Dorna Sports, che ha sottolineato in una nota ufficiale la scelta: non ci saranno limitazioni al numero di appassionati, ma per poter assistere ai due eventi, in programma subito dopo la pausa estiva, sarà necessario avere alcune caratteristiche ben precise.

Al Red Bull Rng di Spielberg si correrà dopo le sei settimane di sosta previste dopo il Dutch TT di Assen programmato per l’ultima settimana di giugno. Poter disputare il Gran Premio di Stiria (6-8 agosto) ed il Gran Premio d’Austria (13-15 agosto) rappresenta così un primo passo verso il ritorno alla normalità, pur dovendo continuare a rispettare le norme di sicurezza che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi.

MotoGP Jerez
Gara MotoGP (Getty Images)

Potrebbe interessarti – MotoGP, Honda in crisi. Puig non si nasconde: “Nessun scusa”

MotoGP Austria con il pubblico in tribuna: la decisione

Le restrizioni in Austria saranno cancellate nel corso di quest’estate – si legge nella nota -. Sia il Gran Premio della Stiria sia il Gran Premio d’Austria saranno quest’anno aperti al pubblico. Dorna Sports è lieta di confermarlo. Non sono previste limitazioni il numero di appassionati presenti, che dovranno però essere vaccinati, in possesso di tampone negativo o guariti dal Covid-19″.

Diverso sarà invece il comportamento che dovrà essere osservato dagli addetti ai lavori in occasione dei due weekend di gara. “La bolla anti Covid-19 continuerà invece a restare in vigore all’interno del paddock – si legge ancora.

Una decisione simile è stata presa anche in vista di un’altra tappa storica del Motomondiale, quella di Assen, in Olanda. Non è escluso che la stessa scelta possa essere presa anche per Aragón, ma l’ufficialità arriverà con ogni probabilità solo a ridosso della corsa.