MotoGP Germania, Quartararo sfida Marquez: il francese ricorda il 2019

Fabio Quartararo punta a fare bene al GP di Germania, regno incontrastato di Marc Marquez: il francese punta a replicare all’inverso quanto accaduto nel 2019.

Quartararo
Fabio Quartararo (Foto: Getty Images)

Il Sachsenring è il regno di Marc Marquez. In Germania, infatti, l’otto volte iridato è imbattuto in tutte le classi dal 2010 e si augura così di fare bene, oltre che di dimostrare di essersi messo alle spalle i problemi fisici che lo stanno tormentando da quasi un anno. Fabio Quartararo, uno dei principali candidati nella lotta per il titolo, è pronto a metterlo in difficoltà pur non essendo riuscito a centrare la pole position.

Il francese lancia così la sfida al pilota della Honda: Nel 2019 Marc mi ha reso le cose difficili mentre cercavo di conquistare la mia prima vittoria. Allora era fortissimo, ma penso che lo sia ancora. Tutti noi sappiamo che lui è super veloce in questa pista, ora proverà io a metterlo in difficoltà come aveva fatto lui”.

Fabio Quartararo Yamaha MotoGP
Fabio Quartararo sulla Yamaha (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – MotoGP Germania, Quartararo teme due rivali: “Possono vincere”

Quartararo lancia la sfida a Marc Marquez: le parole del francese

Il pilota della Yamaha ha una grande ammirazione per il pilota della Honda, dominatore delle ultime stagioni, ad eccezione dell’ultima in cui non ha però potuto gareggiare a causa di un infortunio subito alla prima gara e che lo ha costretto a finire tre volte sotto i ferri. Quartararo è concentrato soprattutto sulla sua prestazione:Sono qui per lottare per il podio e per la vittoria, certamente se Marc riuscisse a vincere sarebbe una cosa positiva per lui”.

Il rispetto nei confronti dello spagnolo è quindi massimo, nonostante le difficoltà avute da Marc in queste settimane: “Sarei molto felice per lui se riuscisse a ottenere un buon risultato, proprio perché Marc è reduce da un passato piuttosto difficile. Noi però dobbiamo provare a non farlo vincere, noi dobbiamo riuscire a gestire per provare ad avere un buon risultato. Ma se lui ce la facesse sarei felice per lui” – ha concluso.