Viaggi in Treno e Green Pass: nuove indicazioni su passeggeri e capienza

Si sta pensando di arrivare alla capienza al 100% per i viaggi in Treno ad alta velocità, ma a condizione di essere muniti di Green Pass.

viaggi in Treno
Trenitalia Frecciarossa (Foto: Getty Images)

Ormai da qualche settimana tutta l’Italia è stata collocata in “Zona Bianca” e non sono previste particolari limitazioni agli spostamenti nella Penisola. Viaggiare nel pieno rispetto delle norme anti-Covid che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi resta però fondamentale per evitare di andare incontro a una risalita nei contagi. Proprio in questa fase Trenitalia è al lavoro con il Comitato Tecnico Scientifico per stilare il protocollo adatto per spostarsi con i suoi treni: l’idea alla base è quella di arrivare a un ulteriore allentamento delle misure ma continuando comunque a essere cauti.

In attesa di arrivare a una decisione definitiva, una delle proposte prese in considerazione porterebbe a tornare al 100% della capienza sui convogli ad alta velocità (al momento non si può andare oltre il 50% dei posti disponibili), ma a una condizione: a salire a bordo potranno essere esclusivamente i passeggeri che risultano essere muniti di Green Pass.

viaggi in treno
Treno Frecciarossa (Foto: Getty Images)

Potrebbe interessarti – Frecciarossa Milano-Roma, Covid free dal 16/4: tampone prima di partire

Viaggi in Treno con capienza al 100%: la nuova proposta

I treni sono da sempre uno degli strumenti più utilizzati per gli spostamenti sul territorio nazionale soprattutto da parte di chi vuole evitare di effettuare viaggi lunghi in auto e di restare imbottigliato nel traffico. In un periodo come quello che stiamo vivendo resta comunque fondamentale agire con prudenza se si vuole evitare di contrarre il Covid e di arrivare così a nuove misure restrittive.

Un primo passo verso il ritorno alla normalità era arrivato lo scorso aprile quando ai passeggeri è stata data la possibilità di spostarsi senza problemi, ma a condizione di essersi sottoposti a un tampone prima della partenza. Ora si vuole però fare un ulteriore passo avanti rispetto a quei treni che hanno assunto la denominazione di “Covid Free“.

Il Comitato Tecnico scientifico si sarebbe mostrato favorevole all’idea di arrivare a riempire completamente i convogli, ma a condizione che si sia in possesso del Green Pass. Al momento non è stata ancora presa una decisione definitiva a riguardo, che spetta comunque al Governo. Trenitalia vorrebbe inoltre installare sui vagoni delle paratie da utilizzare per garantire il rispetto della distanza di sicurezza, che resta ancora un principio fondamentale da rispettare.

Diversa resta comunque la situazione nel caso dei mezzi di Italo, che sono più recenti e dotati di un elemento importante quali i filtri che rinnovano costantemente l’aria, al pari di quelli che sono presenti in aereo. Uno strumento di questo tipo elimina il rischio droplets, da cui nascono poi i contagi.

Impostazioni privacy