Ferrari, la critica di Villeneuve: “Hanno fatto un grande casino”

Villeneuve critica alcune scelte fatte dalla Ferrari in questi anni, nei quali non è riuscita a tornare a vincere il titolo mondiale di F1.

Jacques Villeneuve
Jacques Villeneuve (Getty Images)

La Ferrari si è risollevata rispetto al pessimo 2020, però non è tornata a lottare per vincere in Formula 1. Era impensabile che in un solo anno venisse fatto un simile balzo in avanti in termini di prestazioni. L’obiettivo è tornare al top nel 2022.

La scuderia di Maranello punta tantissimo sul cambio del regolamento tecnico che ci sarà dal prossimo campionato. In fabbrica c’è stato e continua ad esserci un intenso lavoro in questi mesi. Mattia Binotto e i suoi uomini non possono fallire il progetto della prossima monoposto. In caso di fallimento, alcune cariche potrebbero cambiare.

LEGGI ANCHE -> Formula 1, Lewis Hamilton dispiaciuto: che elogio per il rivale

F1, Villeneuve punge la Ferrari

Sainz Leclerc
Carlos Sainz e Charles Leclerc (Getty Images)

Jaques Villeneuve in un’intervista concessa al quotidiano Libero ha avuto modo di parlare della situazione della Ferrari: «Hanno fatto un grande casino in passato, finendo per puntare tutto sul 2022 e nulla su quest’anno. Prima volevano essere un team italiano, poi hanno cambiato. Gli uomini migliori sono stati mandati via, alcuni lavorano in Mercedes. Quello che pagano in pista risale a scelte di cinque anni fa».

Villeneuve ha anche detto la sua su come andrebbe effettuato lo sviluppo della monoposto: «Per cercare la direzione vincente bisogna seguire le indicazioni del più forte. O due piloti hanno lo stile di guida simile, e non mi sembra questo il caso, o dipenderà da chi saprà fornire gli spunti migliori».

Charles Leclerc è da molti ritenuto il numero 1 del team di Maranello, però Carlos Sainz sta dimostrando di non essere distante dal livello del suo compagno. Anche le indicazioni dell’ex pilota McLaren sono prese molto in considerazione. C’è un clima di buona collaborazione tra i due piloti al momento.

Impostazioni privacy