IndyCar, Romain Grosjean pronto a firmare con un nuovo Team

Titoli di coda per la collaborazione tra Romain Grosjean e Dale Coyne che ha scommesso su di lui portandolo in IndyCar tra mille scetticismi

Grosjean
Romain Grosjean, pronto per lui un contratto con la Andretti (Getty Images)

Flashback. Romain Grosjean lascia la Haas dopo cinque anni di risultati non molto brillanti e non trova nemmeno un posticino da tester o sostituto in Formula 1.

Grosjean ringrazia Dale Coyne

Grosjean era reduce da una drammatica incidente nel Gran Premio del Bahrain in cui aveva rischiato la pelle. É malconcio e senza grandi prospettive. Deve cambiare.

Le prospettive non sono straordinarie: ma il francese si fa convincere dal suo agente a volare negli Stati Uniti e incontrare Dale Coyne che gli offre un’auto per il campionato Indycar.

La trattativa tra Coyne e Grosjean dura due cene: alla seconda Coyne dice al pilota francese… “lo so che guadagnavi molti di più, ma so anche che dopo avere corso con me guadagnerai quello che vorrai”.

Coyne è stato di parola. Oggi Grosjean, soprattutto dopo lo splendido podio nella penultima gara stagionale di domenica scorsa, è uno dei piloti più corteggiati. E il suo contratto con la Andretti, ormai pronto, è uno dei più ricchi del campionato.

LEGGI ANCHE > IndyCar, a Laguna Seca domina Colto Herta: tanti applausi per Grosjean

Grosjean
Romain Grosjean sulla Dale Coyne, ancora a podio domenica scorsa (Getty Images)

Una scommessa vinta

Prima di ufficializzare il suo arrivo alla Andretti, il segreto di Pulcinella che tutti danno per scontato, ieri Grosjean ha voluto ringraziare Dale Coyne, a prescindere da quello che sarà: “Dale si è dimostrato lungimirante, intelligente, anche un po’ spregiudicato. Mi ha assunto senza nemmeno sapere che la mia mano sinistra fosse in grado di reggere la stagione, consapevole dei miei limiti con gli ovali, dove ho cominciato a prendere un po’ confidenza solo quest’anno. Ha investito su di me dimostrando di credere nelle mie potenzialità forse anche più di quanto ci credevo io. Gli sarò grato per sempre”.

LEGGI ANCHE > La IndyCar diventa ibrida, nuovo motore in produzione: tutte le novità

Il futuro in Andretti

Grosjean ha anche sottolineato la pazienza di Coyne: “Dovevo provare a gennaio, ma non potevo guidare. Pensavo facesse saltare il contratto e invece mi ha detto ‘nessun problema, rimandiamo’. Nella Coyne ho trovato l’ambiente ideale e ho perfettamente riconosciuto in questo team il pensiero di Alex Palou che qui ha imparato tanto, e oggi è maturo per puntare al titolo”.

La Andretti ha anticipato che questa settimana ci sarà un annuncio ufficiale. Che la cosa riguardi Grosjean è scontato. Si parla di un contratto di tre anni. L’ennesima svolta nella carriera di un pilota la cui esperienza agonistica a gennaio sembrava voltare al peggio.