F1, il GP di Montecarlo cambia programmazione: l’annuncio di Domenicali

Nel campionato di F1 un Gran Premio cambia la programmazione: l’annuncio del CEO Stefano Domenicali sulla novità

Stefano Domenicali CEO F1
Stefano Domenicali (Getty Images)

La Formula 1 continua nel suo processo di innovazione, se non rivoluzione. L’obiettivo è garantire quanto più spettacolo possibile, ed in questo senso va la Sprint Race introdotta quest’anno in tre Gran Premi.

Il circus è già al lavoro in vista dell’anno prossimo ed ha già annunciato una prima bozza del prossimo calendario con 23 gare, passibile di modifiche ancora a causa Covid. Il CEO Stefano Domenicali, intervistato dalla CNN, ha svelato anche un’altra grande novità per il 2022. Una modifica storica, che riguarda Montecarlo.

Si svolgerà in tre giorni Monaco, è un cambiamento che introdurremo l’anno prossimo” le sue parole. Si correrà quindi, “venerdì, sabato e domenica” proprio come tutti gli altri Gran Premi “anziché dal giovedì con la pausa del venerdì“. Montecarlo era l’unico circuito che prevedeva le libere al giovedì, questo per lasciare le strade del Principato libere nel giorno dell’Ascensione, festivo nel Paese.

LEGGI ANCHE >>> Formula 1, il calendario 2022: c’è una new entry tra i Gran Premi, la bozza

F1, Domenicali apre al Sudafrica

F1 GP Monaco 2021
GP ;Monaco 2021 (Getty Images)

Stefano Domenicali, che ha svelato come il nuovo calendario sarà reso pubblicoil 15 ottobre, nel giorno del Consiglio mondiale della Fia“, ha anche aperto alla possibilità di un GP in Sudafrica, terra dove si è gareggiato per l’ultima volta nel 1993.

Una dichiarazione di interesse è arrivata da Kylami” ha ammesso, sostenendo come si stia “discutendo sotto l’aspetto economico e tecnico” spiegando anche come proposte siano arrivate anche da altri Stati africani.

Di certo c’è che il 2021 vedrà l’esordio dell’Arabia Saudita, con il circus di scena a Jeddah. Una decisione che Domenicali motiva sostenendo come lo “sport sia veicolo di cambiamento“. La Formula 1 nel paese mediorientale sarà faciliterà “il cambiamento nel Paese” considerato come “il rispetto dei diritti umani” sia considerato fondamentale dalla Fia.

Domenicali si è anche espresso, poi, sul duello tra Hamilton e Verstappen che sta animando il mondiale, definito “una lotta bellissima“.