Roberto Mancini, ‘azzurro’ anche al volante: l’Auto italiana del ct

Roberto Mancini, commissario tecnico dell’Italia, possiede un’auto italiana: le caratteristiche della vettura dell’allenatore degli azzurri

Roberto Mancini
Roberto Mancini (Getty Images)

Ha riportato l’Italia sul tetto d’Europa, ha fatto trionfare dopo anni difficili la Nazionale di calcio. Roberto Mancini ha il merito di aver ricreato entusiasmo intorno alla squadra azzurra. Nel corso dell’estate proprio l’Italia del calcio ha ricreato quel senso di appartenenza che spesso lo sport riesce ad accendere ben più del senso comune quotidiano.

Ma il ct non è soltanto sul rettangolo verde o in panchina che dà prova della sua italianità. Mancini, infatti, conferma il suo essere italiano anche alla guida di una vettura. Appassionato di auto, nel suo garage è presente anche una quattro ruote tutta made in Italy. Dopo aver messo in mostra una Porsche 911 Turbo Coupé, si è dedicato alle Maserati: prima una Levante Trofeo poi una Levante GranSport.  Interni in pelle di color rosso con cuciture nere, presente una carrozzeria Bianco Alpi e dei cerchi Hellios opachi da 21 pollici. Una vettura che il ct Mancini ha spiegato di aver scelto proprio per il suo carattere sportivo.

LEGGI ANCHE >>> Italia Campione d’Europa, il V8 Red Bull romba l’inno: che omaggio -VIDEO

Roberto Mancini, passione Maserati: l’auto italiana del ct

Roberto Mancini
Roberto Mancini (LaPresse)

Ma è soprattutto il SUV l’auto del cuore di Mancini. La sua Levante Trofeo, il primo SUV del Tridente, può raggiungere velocità di trecento chilometri orari. Una scelta che ricalca l’italianità del commissario tecnico che in passato è stato anche testimonial della Fiat Idea.

Una passione per le auto italiane che nel corso degli anni non è certo passata. Ora tocca alla Maserati Levante scarrozzare in giro il commissario tecnico dell’Italia campione d’Europa. Il Qatar in auto è troppo lontano ma Mancini (e tutti i tifosi) sperano che la velocità della Nazionale sia come quella del SUV in possesso dell’allenatore.