Rally, dopo il titolo Ogier non cambia idea: “In WRC solo part time”

Il campione del mondo Sebastian Ogieri conferma la sua intenzione di non dedicarsi più a tempo pieno al rally WRC e si prepara per nuove sfide

Rally Ogier
Ottavo titolo mondiale rally per Sebastien Ogier (Getty Images)

La vittoria del suo ottavo titolo mondiale a Monza, pone Sebastian Ogier di fronte a una scelta che ormai sembra inderogabile e irrevocabile. Il campione del mondo ha deciso di cambiare vita. E questo mondiale è stato l’ultimo al quale ha partecipato a tempo pieno.

Rally, Ogier ipotizza un ritiro graduale

Un successo quello di Monza che, nonostante le garbate insistenze della Gazoo e della scuderia ufficiale Toyota, non sembra destinato a fargli cambiare idea. Ogier, cinque successi quest’anno nel mondiale rally, ha deciso di prendersi una pausa. Sarà “ospite” del WRC solo per alcune gare o come preferisce dire lui… ‘un pilota part-time’: “La prossima stagione sarà diversa con nuove auto, nuovi regolamenti, nuove sfide molto ambiziose – spiega Ogier al traguardo della sua ultima vittoria – ed è giusto che la scuderia pensi al futuro con piloti più giovani che meritano spazio e attenzione. Io ci sono e ci sarò. Ho già confermato la mia presenza a Monte Carlo ma il mio calendario non sarà più esclusivamente dedicato alla WRC”.

LEGGI ANCHE > Rally WRC, Ogier è campione del Mondo: per l’ottava volta

Il futuro resta un’ipotesi

Il sodalizio con il suo copilota Julien Ingrassia, emozionato fino alle lacrime al momento della premiazione finale, si interrompe. I due hanno pianto abbracciati quando Ogier, ringraziandolo, gli ha regalato il casco della vittoria finale: “Abbiamo lavorato insieme sedici anni e abbiamo vinto tutto – spiega l’otto volte campione del mondo – ora è giusto che anche lui metta al servizio di altri la sua esperienza e che faccia cose diverse. Gli sono grato, mi mancherà. Julien è stata una parte importante di questa storia di successo”.

Sebastian Ogier
Sebastien Ogier (Getty Images)

Ogier ha confermato che il suo rapporto con Toyota andrà avanti: “Lavoreremo si diversi progetti. Ma se devo essere sincero non ho le idee chiare. Farò alcuni rally WRC e poi altre gare. Mi servono tempo, riposo e motivazione. E ho davvero bisogno almeno per un po’ dio non essere più solo un pilota di rally e di dedicare il mio tempo pieno alla famiglia”.

La Toyota nel frattempo ha pronta la nuova versione ibrida della Yaris WRC 2021 che verrà svelata la prossima settimana: a Ogier l’onore di metterla alla prova nella prima sessione di test ufficiali.