Ferrari, Binotto non si nasconde: l’ammissione che conferma tutto

Per la Ferrari arrivano le parole sincere del team principal Mattia Binotto che ammette: “Non ne possiamo più”

Binotto
Binotto (LaPresse)

La Ferrari sta per chiudere al terzo posto il Mondiale costruttori 2021. La scuderia di Maranello a 39,5 punti di vantaggio sulla McLaren che, con due gare ancora da disputare, costituiscono un margine rassicurante. Obiettivo stagionale quindi vicino dall’essere centrato per la rossa che comunque ha mancato l’appuntamento con il ritorno alla vittoria.

Quello che non potrà sfuggire il prossimo anno ed è proprio al 2022 che tutte le attenzioni del team sono rivolte come ammette lo stesso team principal Mattia Binotto in alcune dichiarazioni riportate dal ‘Corriere dello Sport’. Il manager spiega: “Non stiamo più sviluppando nulla sulla vettura di quest’anno, quello che dovevamo imparare, lo abbiamo imparato“. Proprio per questo c’è attesa per il prossimo anno: “E’ normale che scalpitiamo per aprire un capitolo diverso con una vettura nuova“.

LEGGI ANCHE >>> Ferrari, Leclerc non se lo aspettava:”Una brutta sorpresa”

Ferrari, Binotto si proietta al 2022: “Non vediamo l’ora”

Binotto
Binotto (LaPresse)

Proprio in virtù di questo, Binotto ammette di voler chiudere al più presto l’annata in corso: “Lo dico in maniera sincera – le sue parole –: non ne possiamo più. Non vediamo l’ora che questo campionato finisca“.

Del resto si è trattato di un Mondiale lunghissimo, una stagione infinita: “La squadra è stanca – continua il team principal Ferrari –, la terza posizione consolidata e i settimi e gli ottavi posti non ci divertono. Non vediamo l’ora di metterci in gioco con una nuova vettura“. Per il prossimo anno pronostici non possono essere fatti: “Non sappiamo come sarà ripartire con nuove regole, doverci confrontare con aspetti nuovi è la sfida che vogliamo vincere. Non dico che vinceremo il Mondiale, ma vogliamo giocarcela alla pari con i migliori e lottare per i titoli“.