Pierre Gasly, idee chiare per il futuro: “È il mio obiettivo”

Gasly ha ambizioni importanti per il suo futuro in Formula 1. L’attuale pilota del team AlphaTauri manda un messaggio molto chiaro.

Pierre Gasly
Pierre Gasly, pilota del team AlphaTauri (Ansa Foto)

Dopo aver vinto il titolo 2021 di Formula 1, Red Bull e Max Verstappen hanno ancora più voglia di andare avanti insieme. L’attuale contratto scade nel 2023 e c’è la possibilità di rinnovarlo tra non molto.

Da capire, invece, se Sergio Perez si guadagnerà un’ulteriore conferma. Il messicano ha avuto una stagione di alti e bassi, sicuramente può e deve dare di più per convincere la scuderia di Milton Keynes a prolungargli il contratto. A scalpitare per il suo sedile c’è Pierre Gasly, che vuole riprenderselo dopo quanto successo nel 2019.

LEGGI ANCHE -> Verstappen, investitura pesante dal manager: “E’ il migliore con lui ho lavorato”

Formula 1, Gasly sogna la Red Bull o un altro top team

Perez Verstappen
Sergio Perez e Max Verstappen in pista con la Red Bull (Ansa Foto)

Gasly in un’intervista a GP-Fans non ha nascosto il suo obiettivo per il futuro, ha le idee chiare su ciò che vuole: «Il mio obiettivo è essere in prima fila quando i top team cercheranno un sostituto. Per me è fondamentale dimostrare che dovrei essere la scelta più ovvia. La mia priorità è la Red Bull, ma al momento hanno deciso di continuare con Perez. Non conosco le loro intenzioni, ma forse nel 2023 potrebbe presentarsi un’opportunità».

Il pilota francese darà il massimo con l’AlphaTauri per conquistarsi la promozione in Red Bull. Dovrà convincere, a suon di buone prestazioni, i vertici del team a dargli una nuova chance dopo quella che non sfruttò nel 2019 a causa di un po’ di immaturità probabilmente.

Adesso Gasly è più pronto per guidare per una scuderia top della F1 e forse affiancare un campione come Verstappen sarebbe meno complesso di allora. Il suo rendimento andrà tenuto d’occhio nel corso della stagione. Ha talento e potrebbe veramente persuadere la Red Bull a dargli nuovamente fiducia.

Di recente è trapelato che anche la Mercedes lo sta monitorando per il futuro. Ha un contratto che scade nel 2023, come Lewis Hamilton, e la squadra di Brackley potrebbe prenderlo in considerazione per rimpiazzare l’inglese.