MotoGP, Nakagami: decisione a sorpresa per il suo futuro

Il pilota del team LCR Honda Takaaki Nakagami correrà la sua quinta stagione in MotoGP. Per trovare la svolta prova con una mossa a sorpresa.

Takaaki Nakagami correrà la sua quinta stagione in classe regina in sella alla Honda del team satellite LCR. Nel 2021 ha raccolto solo sette top-10 chiudendo al 15° posto in classifica, ancora alla ricerca di un podio in Top Class. In diverse occasioni è andato vicino, adesso il pilota giapponese dovrà invertire la rotta nella prossima stagione. HRC ha fortemente voluto un pilota di casa per meglio rappresentare il marchio, ma bisognerà a fare risultati in vista del mercato piloti alle porte.

Takaaki Nakagami 16-01-2022
Takaaki Nakagami (Getty Images)

Il 2021 è stato un anno piuttosto complicato per l’intero marchio, alle prese con la mancanza di grip al posteriore. Ma Nakagami ha anche commesso una serie di errori, molte cadute e, nonostante una moto con specifiche ufficiali, non ha saputo sfruttare la sua esperienza in sella alla RC213V come ci si attendeva. A Jerez ha potuto testare il nuovo prototipo 2022 che potrebbe contribuire al suo futuro professionale. “Credo in me stesso, credo nella Honda e faremo una grande stagione“, ha assicurato durante la conferenza stampa via Zoom dei giorni scorsi.

Nakagami cerca la forza mentale

MotoGP - Nakagami
Takaaki Nakagama (Getty Images)

Per provare a migliorare le sue prestazioni in pista Takaaki Nakagami ha chiesto il supporto di un mental coach per il prossimo campionato. Va alla ricerca di ulteriori stimoli per compiere un ulteriore step personale e la forza mentale apporterà sicuramente un contributo importante nella stagione del pilota, aiutandolo a gestire meglio la pressione e le emozioni, che spesso lo hanno costretto a rinunciare al podio nei giri finali.

LEGGI ANCHE -> Valentino Rossi svela la sua icona: “E’ stato speciale”

Ma non sarà certo un processo veloce quello psicologico. Ha cominciato a lavorare con un mental coach alla fine dello scorso campionato come ha ammesso lui stesso: “Nessuno può cambiare personalità in un giorno. Sto pensando a rilassarmi e gara dopo gara dobbiamo migliorare“, riporta Crash.net. Scenderà in pista a febbraio per il primo test invernale sul circuito di Sepang in programma il 5-6 febbraio. “È il mio quinto anno in MotoGP, quindi è tempo di fare una grande stagione“.