Marquez e l’errore Honda: per l’ex team principal è stata una scelta sbagliata

Honda in difficoltà senza Marc Marquez. Un ex tecnico della casa giapponese punta il dito contro alcune scelte sbagliate.

Al termine del Mondiale 2017 Livio Suppo ha deciso di lasciare Honda e il paddock della MotoGP per dedicarsi ad altri progetti professionali. Marc Marquez aveva da poco conquistato il suo quarto titolo in classe regina quando il  team principal ha dato l’annuncio a sorpresa. Al suo posto lo scopritore di talenti di casa HRC ed ex pilota Alberto Puig, che fino ad allora aveva maturato una certa esperienza manageriale con la casa dell’Ala dorata.

Marc Marquez 10-01-2022 (1)
Marc Marquez (Getty Images)

Da allora è inevitabilmente cambiata un po’ la filosofia all’interno del box. Marquez vinceva e lo sviluppo della moto è stato focalizzato soprattutto in base alle sue richieste, esaltandone l’aggressività in frenata per adattarla al suo stile di guida. Un modo di pensare che ha portato ancora al successo nel 2018 e nel 2019, fino all’infortunio di Jerez nel 2020.

Da allora il team Repsol Honda ha vissuto uno dei periodi più opachi della sua storia nella Top Class del Motomondiale, perché nessun pilota è stato in grado di toccare il limite con la RC213V. Una situazione frutto di alcuni errori strategici che Livio Suppo ha voluto portare a galla.

Problemi Honda senza Marc Marquez

Marc Marquez
Marc Marquez (Foto Ansa)

Secondo l’ex team principal il primo grande errore è stato lasciare andare via Dani Pedrosa. L’alfiere di Sabadell conosceva il prototipo alla perfezione e ha sempre dimostrato di avere ottime doti di collaudatore. Invece il suo addio ha dato il primo colpo alla stabilità della squadra.

LEGGI ANCHE – Marquez torna ad allenarsi, l’annuncio sui social

Con l’infortunio di Marc Marquez all’omero ecco come certi errori sono emersi in tutta la loro gravità. “Già nel 2020 era evidente che l’evoluzione non stava andando nella giusta direzione, ma è come se avessero ignorato i segnali che arrivavano dalla pista e dai piloti“, ha detto in una recente intervista su MOW. “Hanno commesso degli errori e mi dispiace, perché sono molto legato a Honda. Lasciar partire Pedrosa è stato un errore“.

LEGGI ANCHEMotoGP, la decisione sorprendente di Nakagami

Senza Marc Marquez Repsol Honda non riesce a mirare costantemente al podio, una situazione che può avere risvolti negativi nel presente e nel futuro. “Non c’è assolutamente nessuna preparazione per il tempo dopo Marc“, ha aggiunto Livio Suppo. “Quando ho lasciato la squadra era molto forte ed era il punto di riferimento per tutti“.