Valentino Rossi, che elogio per il campione: “Può seguire le sue orme”

Valentino Rossi riceve un grande elogio da un ex pilota e manager affermato. Nel mondo delle auto potrà conquistare altri Mondiali.

Pablo Nieto, classe 1980, ha trascorso la sua intera vita nel mondo delle corse. Figlio del tredici volte campione del mondo Angel Nieto, ha esordito nel Motomondiale nel 1998 con una singola apparizione nella classe 125 su Aprilia. Dal 1999 al 2008 ha sempre gareggiato nella classe dell’ottavo di litro collezionando una sola vittoria all’Estoril nel 2003. Al termine della carriera da pilota ha appeso il casco al chiodo, ma la passione per le moto lo ha spinto a proseguire come manager.

Valentino Rossi 18-01-2022 (
Valentino Rossi (Getty Images)

Già dal 2009 si è fatto le ossa all’interno del paddock, nel 2013 è stato direttore sportivo del team Calvo vincendo il campionato Moto3 con Maverick Vinales. Dal 2015 è poi entrato nelle grazie dello Sky Racing Team VR46 in qualità di team manager, portando la scuderia “made in Tavullia” a conquistare il titolo iridato 2018 in Moto2 con Francesco Bagnaia. Dal 2022 sarà capotecnico di Luca Marini, un ruolo di assoluta fiducia da parte della squadra di Valentino Rossi.

Pablo Nieto e la collaborazione con Valentino Rossi

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto Getty Images)

In un’intervista concessa a Cool Lifestyle, Pablo Nieto ha ricordato la figura di suo padre, non solo dal punto di vista familiare. “Mio padre ci ha insegnato a goderci la vita e la professione. Se ne è andato all’età di 70 anni, era ancora troppo presto“. Le decisioni di Angel non hanno mai influito sulle scelte di Pablo: “Sapeva quanto fosse difficile e pericoloso. Ci diceva sempre che non tutti potevano essere come lui“.

LEGGI ANCHEMarc Marquez di nuovo in moto, test a Portimao sulla Honda | Video

Conclusa la carriera da pilota ha avuto la fortuna di potersi subito dedicare all’attività di manager, a maturare esperienza che oggi lo rendono tra i più esperti all’interno del Motomondiale. “Ho avuto la fortuna di decidere quando smettere di correre e quindi di potermi dedicare al ruolo di manager“. Merito anche di Valentino Rossi che ha deciso di dargli carta bianca all’interno della sua squadra. “Tutti quelli che amano le moto sanno che Valentino ha fatto qualcosa di spettacolare. Diciamo che può seguire le orme di mio padre“.

LEGGI ANCHEValentino Rossi, la proposta di Petrucci: “Sarebbe una figata”

Una vera e propria leggenda Valentino. Inevitabilmente la MotoGP cambierà senza di lui. Il Dottore, però, non vuole smettere di competere e il prossimo anno lo vedremo in pista ma sulle quattro ruote con il team Audi nel campionato GT Endurance.

Pablo Nieto 18-01-2022
Pablo Nieto (Getty Images)
Impostazioni privacy