MotoGP, Morbidelli ci spera: “Può succedere da un momento all’altro”

Franco Morbidelli non ha iniziato al meglio la stagione ma mostra ottimismo in vista del resto del campionato: “Sì, ho lo sensazione”

Finalmente su una moto ufficiale, Franco Morbidelli si aspettava un altro inizio di stagione. Invece con la Yamaha le cose non sono iniziate al meglio, complice anche i problemi fisici che il pilota italiano si porta dietro.

Franco Morbidelli
Franco Morbidelli © LaPresse

Un settimo posto come miglior risultato stagione non può certo soddisfare chi, con una moto clienti ha lottato per il titolo due anni fa. Franco Morbidelli però non ha perso l’ottimismo: sa che il lavoro da fare è tanto, ma è convinto che la svolta sia dietro l’angolo. Una sensazione che il pilota di romano esplicita nelle dichiarazioni che precedono l’appuntamento spagnolo del motomondiale. “Sì, percepisco la sensazione che da un momento all’altro la stagione possa svoltare“. Una sensazione che deriva anche dai miglioramenti necessari alla moto: “Servono delle migliorie, ma lo ha dimostrato Quartararo a Portimao: la Yamaha può vincere“. Per riuscirci Morbidelli ha bisogno che la moto sia in linea con il suo stile di guida ed è a questo che stanno lavorando.

Morbidelli sicuro: “Si può svoltare”

Morbidelli
Morbidelli © LaPresse

Le parole di Franco Morbidelli sono chiare ed entrano nel dettaglio di ciò che serve per diventare più competitivi come è accaduto con Quartararo. “Bisogna lavorare e capire perché la moto non fa quello che vogliamo“.

Il pilota romano continua: “Nelle prime gare, le prestazioni mie erano in linea con quelle di Fabio – spiega – ora devo percorrere la mia strada. La sensazione è che la strada sia quella giusta, anche se i risultati non lo dicono“. Il problema è anche nel setup della moto ma anche in questo caso la fiducia di Morbidelli è molto elevata: “So quello che la moto dovrebbe fare, ma non riusciamo ancora a farglielo fare. Le mie sensazioni dicono però che possiamo riuscirci e devo continuare a fidarmi delle mie sensazioni“. Una professione di fiducia e ottimismo: Morbidelli è convinto che la Yamaha abbia il potenziale per fare bene, basta che scoppi il feeling tra pilota e moto per vedere nuovamente il pilota romano nelle posizioni di vertice della MotoGP.