Vespa, un modello davvero particolare: non è come tutte le altre

Una Vespa davvero particolare quella realizzata in collaborazione con la Piaggio e svelata per la prima volta nei mesi scorsi.

Dopo oltre 75 anni di esistenza, la Vespa continua a riscontrare un grande successo a livello internazionale. Il design inconfondibile e le sue caratteristiche di mezzo pratico per girare in città hanno reso lo scooter Piaggio un’autentica icona del made in Italy riconosciuta in tutto il mondo.

Vespa Piaggio
Una Vespa Piaggio (Ansa Foto)

Già nei suoi primi anni, grazie al lavoro dell’Ingegner Corradino D’Ascanio, il modello ottenne un incredibile riscontro in termini di vendita e da quel momento in poi la produzione non si è più fermata.

Diventato uno dei simboli della Dolce Vita italiana, anche grazie al celebre film di Federico Fellini in cui è uno dei mezzi protagonisti, la Vespa continua quindi ancora oggi ad essere un autentico oggetto del desiderio per molti appassionati, che siano modelli del passato o più recenti. Però, in alternativa, ci sarebbe anche una particolare opportunità: acquistare il set Lego Vespa 125, progettato in collaborazione dagli esperti del marchio danese e della Casa di Pontedera.

Vespa 125 Lego, una scelta precisa

Vespa Lego
(Media press)

A colpire di più della riproduzione in mattoncini dello scooter è l’accuratezza dei dettagli estetici, dei suoi accessori – cestino da montare sul portapacchi posteriore, ruota di scorta, un casco vintage e anche un mazzo di fiori – e il colore, che non è affatto casuale. Infatti, la livrea è di un azzurro pastello classico, scelto per rendere omaggio alle prime Vespa degli anni Sessanta e di quella stessa Dolce Vita tanto celebre, nonché celebrata, in tutto il mondo.

Inoltre, in occasione della presentazione del set, era stata realizzata un’altra riproduzione, ma a grandezza reale, della stessa Vespa 125, che è stata poi esposta in varie città italiane. Per costruirla, sono stati necessari 110.000 pezzi e 320 ore di lavoro, che hanno dato come risultato finale uno scooter in mattoncini di 93,3 kg.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LEGO Italia (@legoitaly_official)

La 125 Dolce Vita

Negli anni, la Piaggio produsse diverse Vespa 125, ma fu nel 1958 che diede alla luce la 125 “Dolce Vita”, che segnò anche l’evoluzione tecnica dell’azienda. In particolare, fu la prima ad avere una carrozzeria realizzata tramite l’unione di due semigusci di lamiera. Un accorgimento, questo, che permise di ottenere benefici sul piano produttivo e che quindi fu riutilizzato anche per i modelli seguenti. Anche il motore fu modificato, più compatto rispetto al passato. Inoltre, fu l’ultima Vespa ad essere alimentata con miscela al 5%.