Piastri, nuova ipotesi a sorpresa: spunta un altro team per lui

Continua il mistero intorno al futuro del giovane pilota australiano Piastri: spunta un altro team per lui

Per Oscar Piastri il futuro è sempre più un giallo. Si infittisce il mistero sul giovane pilota australiano che la Alpine avrebbe voluto come sostituto di Alonso, passato all’Aston Martin, il prossimo anno.

Piastri
Piastri © LaPresse

La scuderia transalpina ha anche diramato un comunicato ufficiale, prima di essere smentita dallo stesso Piastri, dando il via ad una possibile battaglia che coinvolgerebbe ora anche un altro team.

Ad avanzare questa ipotesi è ‘motorsport.com’ che racconta di come dietro al rifiuto di Piastri alla Alpine ci sia l’accordo con un’altra scuderia. Sarebbe la McLaren il team ad aver ingaggiato l’australiano come pilota di riserva per il prossimo anno con l’intenzione però di promuoverlo se si riuscisse a liberare il sedile attualmente occupato da Ricciardo.

In pratica a Woking vorrebbero affiancare Norris con Piastri, terminando in anticipo il contratto di Ricciardo che scade nel 2023.

Piastri alla McLaren: l’ipotesi con Ricciardo via

Ricciardo
Ricciardo © LaPresse

Proprio per questo motivo la McLaren starebbe trattando la buonuscita con Ricciardo che vorrebbe comunque restare in Formula 1: per lui l’ipotesi – afferma la stessa fonte – è di tornare alla Alpine oppure anche la Haas qualora non arrivasse la conferma di Mick Schumacher.

Ad ogni modo, tutto ruota intorno a Piastri in una ‘telenovela’ che sembra essere soltanto all’inizio. La Alpine, infatti, sostiene di avere un contratto con il 21enne di Melbourne per il 2023, mentre il pilota avrebbe la possibilità di lasciare la squadra francese in quanto lo stesso contratto non sarebbe stato sottoscritto e perché il 31 luglio, indicata come data per far scattare l’opzione sull’australiano da parte della scuderia, non avrebbe nessun particolare effetto. Ad ogni modo, per Piastri si profila oggi anche la possibilità di fare il suo debutto in Formula 1 al volante di una McLaren. Serve però l’addio di Ricciardo e anche in questo caso c’è da registrare un possibile intreccio con la solita Alpine. Alonso all’Aston Martin ha dato il via al mercato dei piloti che potrebbe riservare anche qualche altra sorpresa.