Ferrari, la “sentenza” è eloquente: ne sono davvero sicuri

La sentenza è eloquente in casa Ferrari: ne sono davvero sicuri, per una teoria che non lascia spazio ad interpretazioni

La Ferrari, in Ungheria, è finita in una vera e propria bufera per l’errore commesso nella strategia che, di fatto, ha spianato la strada alla vittoria di Verstappen, perlatro partito in decima posizione.

Ferrari
Ferrari (Ansa)

Una topica anche abbastanza evidente, di certo non l’unica in un campionato dove, se da un lato la Rossa ha evidenziato una competitività come non accadeva da anni, dall’altro ha quasi patito per scelte sbagliate di strategie ma anche per i problemi di affidabilità, senza dimenticare qualche errore di troppo commesso da Charles Leclerc, come accaduto in francia, a Le Castellet, con il fuoripista e l’incidente quand’era al comando della gara.

La gara dell’Hungaroring, da un punto di vista, ha quasi spianato la strada al titolo iridato per Max Verstappen ed in casa Red Bull non sono stati certo teneri con la Rossa. “Praticamente stanno sbagliando tutto” l’accusa di Helmut Marko, ex pilota e consigliere della scuderia anglo austriaca.

A Budapest le gomme dapprima non le hanno messe nella finestra giusta di temperatura – ha sottolineato al quotidiano Osterreich – poi ai box è stata definita una strategia sbagliata

Ferrari, che ritardo in classifica

Ferrari
Ferrari (Ansa)

Il carico da undici, poi, l’ha posato sul tavolo anche Jos Verstappen, il padre di Max. “Sbagliano la strategia sempre in casa Ferrari” le parole dell’ex pilota agli olandesi del De Telegraf. “Può succedere” ha poi ammesso Jos, prima di tirare la mazzata finale. “E’ colpa degli errorri commessi che sono in classifica così indietro“.

E d’altronde il ritardo in classifica è ormai davvero pesante; Leclerc, secondo, ha 178 punti con all’attivo 3 punti e sono ben 80 le lunghezze da recuperare rispetto a Verstappen. Il campionato è ancora lungo, certo, ma salvo stravolgimenti, sembra davvero complesso che il pilota monegasco nella seconda parte di stagione possa recuperare tutto il gap.

E non va certo meglio nella classifica Costruttori, anzi; la Red Bull guida con 431 punti, frutto di nove vittorie e 16 podi, mentre la Ferrari – seconda – ne ha 334 di punti. E la Rossa deve anche guardasi le spalle, perché la Mercedes sta recuperando terreno ed ora è terza a 304 punti, appena 30 in meno. Subire il sorpasso sarebbe l’ennesima delusione per gli uomini di Maranello.