Bagnaia, retroscena sulla vittoria a Silverstone: “Ringrazio Rossi e Stoner”

Bagnaia felice di aver ripreso il campionato MotoGP con una vittoria: molto importante per lui il gradino più alto del podio a Silverstone.

Riparte da dove aveva lasciato Francesco Bagnaia, ovvero vincendo. Aveva trionfato ad Assen nella gara pre-pausa estiva della MotoGP e lo ha fatto anche a Silverstone alla ripartenza del campionato.

Bagnaia
Pecco Bagnaia (Foto LaPresse)

Non era facile vincere in Inghilterra, però lui ha disputato una corsa praticamente perfetta. Qualche errorino di Maverick Vinales nel finale lo ha un po’ agevolato, ma è stato bravo a non sbagliare, rimanendo sempre lucido. 25 punti meritati e che lo portano a -49 dalla vetta della classifica.

Il pilota Ducati ha approfittato al meglio della giornata no di Fabio Quartararo, che dopo il long lap penalty non è riuscito a rimontare; anzi, ha perso posizioni e ha concluso ottavo al traguardo. Pecco può essere assolutamente soddisfatto in vista della prossima gara in Austria, dove la pista è sulla carta favorevole alla sua Desmosedici GP.

MotoGP Silverstone, Bagnaia si gode la vittoria della Gara

Bagnaia ha parlato ai microfoni di Sky Sport MotoGP al termine della corsa a Silverstone: “Vittoria alla Dovizioso? Mi piace essere paragonato a Dovi, è un complimento che mi piace. Non è stato facile, tutto il weekend abbiamo fatto una grande fatica, tranne in FP1. Ieri mattina eravamo in difficoltà, non stavo riuscendo ad avere feeling con il grip in generale. Stamattina ho trovato vantaggio mettendo la dura dietro, sapevo di dover stare attento all’inizio. Sono molto contento, la metto tra le mie vittorie più belle, perché eravamo davvero in sofferenza”.

Bagnaia Pecco
Pecco Bagnaia (Foto LaPresse)

Pecco dice grazie anche a Valentino Rossi e Casey Stoner: “Ringrazio Valentino, mi è stato molto vicino in questo weekend a suon di messaggi vocali. Anche Casey mi ha mandato un messaggio stamattina e mi ha aiutato. Avere due piloti di questo calibro ad aiutarmi è importante”.

Il pilota Ducati spiega che: “I primi giri sono il mio forte di solito, invece oggi è stato diverso. Io sono andato al massimo che potevo, non mi sono trattenuto perché non potevo farlo. Ad Assen potevo gestire, qui  dovevo dare sempre il 100%. Comunque avevo accettato l’idea di poter non vincere. Valentino mi ha consigliato la gomma da utilizzare, mi ha aiutato. Anche Bezzecchi e Marini mi hanno aiutato, con un meeting che abbiamo fatto stamattina”.

La prossima gara MotoGP sarà nel weekend 19-21 agosto a Spielberg e il rider piemontese avrà un’altra chance per ridurre il suo svantaggio da Quartararo in classifica.