F1, Ralf Schumacher non dà chance al pilota: la bocciatura è netta

Secondo Ralf Schumacher, il percorso in F1 del pilota è quasi al termine dopo tutte le prestazioni negative degli ultimi due anni.

Situazione complicata in casa Alpine che, dopo l’annuncio di Fernando Alonso in Aston Martin a partire dal 2023, non ha ancora trovato un suo sostituto. La notizia del trasferimento dell’asturiano ha colto impreparata la scuderia francese che aveva provato a promuovere Oscar Piastri, salvo poi dover rimandare per via della smentita dello stesso australiano.

Ralf Schumacher
Ralf Schumacher (Foto: LaPresse)

Quest’ultimo, infatti, avrebbe già firmato con la McLaren nelle settimane scorse, mentre il diritto di prelazione del team di Enstone sarebbe scaduto lo scorso 31 luglio, data, peraltro, dell’annuncio del due volte iridato.

Perciò, adesso, l’Alpine sta lavorando per risolvere la questione e, intanto, si ritrova costretta ad individuare un’alternativa valida al pilota classe 2001. Tra i vari profili figurerebbe un altro australiano, Daniel Ricciardo, che, complice due stagioni negative con la scuderia di Woking, potrebbe lasciare il suo posto proprio allo stesso Piastri già dalla prossima stagione per fare ritorno nel suo ex team.

Ralf Schumacher, tuttavia, fa fatica ad immaginarsi il 33enne di Perth al voltante di un’Alpine, poiché per il team francese ci sarebbero alternative che secondo lui potrebbero rivelarsi più valide.

F1, Ralf Schumacher non riesce ad immaginarselo

Daniel Ricciardo
Daniel Ricciardo (Foto: LaPresse)

Personalmente, non riesco a immaginare che possa avere un’altra opportunità in Formula 1 – le parole dell’ex pilota in un intervento a Sky Germania. Ma non saprei chi potrebbe prendere l’Alpine in questa situazione“.

Secondo il tedesco, infatti, ci sarebbero altri piloti che potrebbero prendere il posto di Alonso in Alpine oltre a Ricciardo. “I nomi ci sono – ha detto –. Anche Mick non ha ancora firmato un contratto, quindi sarebbe un candidato, così come lo è Nico Hulkenberg“.

Il contratto che lega suo nipote Mick alla Haas, infatti, scade al termine di questa stagione e ancora non ci sarebbero novità ufficiali su un eventuale rinnovo. Situazione forse più semplice, invece, per quanto riguarda Nico Hulkenberg, che potrebbe lasciare il suo ruolo di collaudatore in Aston Martin qualora gli si presentasse un’offerta da pilota titolare in Alpine.

Altre indiscrezioni sostengono l’ipotesi Pierre Gasly al fianco di Esteban Ocon, i quali andrebbero a costituire una squadra tutta francese. Tuttavia, al momento, un suo passaggio nella ex Renault sembra improbabile, dal momento che il 26enne di Rouen ha già un contratto in essere con AlphaTauri che scadrà nel 2023.