Enea Bastianini la vuole fortemente: “Me la merito”

Enea Bastianini costretto al ritiro nel GP d’Austria per un problema al cerchione anteriore. Nei prossimi giorni arriverà la decisione.

Una gara a dir poco sfortunata per Enea Bastianini che sperava sicuramente in un risultato importante dopo essere partito dalla pole position, la prima in classe regina della sua carriera. Dopo pochi giri ha impattato sul cordolo della curva 9, il cerchione anteriore ha rimediato una botta e la gomma ha subito perso pressione. Gara finita per il pilota romagnolo che era in lotta per il podio.

Enea Bastianini
Enea Bastianini (foto LaPresse)

Aveva intrapreso una sfida senza precedenti con Jorge Martin, diretto rivale nel ballottaggio per il team Ducati factory. Il madrileno era riuscito a superarlo, ma il ‘Bestia’ ha subito replicato. Peccato che la bagarre sia stata interrotta dal problema alla ruota, costringendolo a parcheggiare la Ducati GP21 a bordo pista per rientrare ai box. Gara finita anzitempo e ghiotta occasione da podio andata in fumo. Ultima gara prima della decisione dei vertici Ducati, prima di Misano annunceranno chi sarà il futuro compagno di team di Pecco Bagnaia.

Bastianini vuole la sella del team factory

Enea Bastianini
Enea Bastianini (foto Ansa)

Enea Bastianini è evidentemente amareggiato al termine del Gran Premio d’Austria. Aveva il ritmo per lottare con i migliori, avrebbe probabilmente vinto la sfida corpo a corpo con Joge Martin. Verso di lui ha qualcosa da dire nelle dichiarazioni rilasciate a Sky Sport MotoGP: “Era meglio fare gioco di squadra come hanno fatto Pecco e Jack, giustamente lui voleva fare il suo sorpasso, se l’avesse fatto più tardi non avrebbe dato problemi. Non aveva voglia di fare giochi di squadra, ognuno sceglie quel che è meglio fare“.

Nei prossimi giorni i vertici di Ducati Corse si siederanno a tavolino per decretare il nome di chi salirà nella squadra factory dal 2023, al posto di Jack Miller che a sua volta passerà in KTM. Una scelta non facile per Borgo Panigale che non a caso ha voluto prendersi tutto questo tempo. Un’attesa che ha costretto entrambi ad una maggiore pressione, ma ora è il momento della verità.

Enea Bastianini sente di meritare quella sella ufficiale, dopo le tre vittorie conquistate nella prima parte di questo Mondiale. “La Ducati conosce il nostro potenziale ed è difficile scegliere tra me e Martin… Quando eravamo in lotta l’ho sempre spuntata io quindi penso di meritarmelo“. Per molti Ducati avrebbe già deciso di promuovere Jorge Martin… “Non so se ci sono altre motivazioni che non conosco, non voglio togliere nulla a Jorge perché è un grande pilota“, ha concluso il pilota del team Gresini.