Verstappen ora alza la voce: “Tenete la bocca chiusa”

Max Verstappen alza la voce e invia un messaggio abbastanza esplicito alle altre rivali

La Red Bull nell’occhio del ciclone. Nelle settimane che dovevano precedere la conquista matematica del doppio titolo iridato è scoppiato il caso budget cap.

Verstappen
Verstappen © LaPresse

Nel mirino ci è finita proprio la scuderia austriaca che avrebbe violato il limite di spesa. La FIA ha confermato che sono in corso gli accertamenti relativi allo scorso anno, smentendo di fatto tutte le chiacchiere degli ultimi giorni, ma ormai nel paddock il caso è scoppiato. Mercedes e Ferrari chiedono punizioni esemplari in caso di violazione accertata del budget cup e sono sulla stessa lunghezza d’onda anche le altre scuderie. La Red Bull non ci sta e replica in maniera altrettanto dura, preannunciando azioni legali contro chi avesse messo in dubbio l’integrità della scuderia austriaca.

Un botta e risposta infuocato che continuerà anche nei prossimi giorni, in attesa del verdetto della Federazione e delle (eventuali) successive sanzioni. E sull’argomento si è espresso in maniera abbastanza esplicita anche Max Verstappen che ha voluto mandare un messaggio chiaro alle rivali.

Verstappen, il messaggio a Mercedes e Ferrari

Max Verstappen
Max Verstappen © LaPresse

Il pilota olandese, ampiamente primo in classifica e destinato a vincere il secondo mondiale consecutivo, non ha nascosto il suo disappunto per tutte le voci che si stanno rincorrendo. Verstappen, in alcune dichiarazioni riportate da Motorsport.com, ha però voluto mettere le cose chiare, dimostrando piena fiducia nel proprio team.

Alla domanda se fosse preoccupato per le indiscrezioni, il pilota ha affermato: “So da dove vengono, quindi… Considerando quello che mi ha detto la squadra, sono tranquillo“. Verstappen è poi passato all’attacco delle rivali, con un chiaro riferimento a Ferrari e Mercedes, le due scuderie che più di tutte hanno chiesto una punizione esemplare: “Trovo un po’ sciocco che le altre squadre inizino a parlare senza avere informazioni. Dovrebbero tenere solo la bocca chiusa“. Messaggio eloquente da parte del leader del campionato del mondo che mostra piena fiducia nella propria scuderia. Ora si attende l’esito dei controlli della FIA e le inevitabile polemiche che arriveranno di conseguenza. La discussione è soltanto all’inizio.