Verstappen si gode il Mondiale: “In Francia ho capito che avrei vinto””

Verstappen felice di essere campione del mondo di F1: ammette che comunque a un certo punto se lo aspettava.

Pole position, vittoria della gara e secondo titolo mondiale di Formula 1 conquistato. Un weekend da sogno quello di Max Verstappen a Suzuka, non ci sono dubbi.

Max Verstappen
Max Verstappen (LaPresse Foto)

Sicuramente è stato particolare sapere di essere campione solo dopo che Charles Leclerc è stato penalizzato ed è slittato da secondo a terzo. Pensava di dover attendere il prossimo gran premio in Messico per la matematica certezza, invece da un momento all’altro si è ritrovato a poter festeggiare già in Giappone.

Non c’era posto migliore, dato che si correva in casa della Honda. Il costruttore giapponese, che continua a collaborare con Red Bull nonostante avesse annunciato l’uscita dalla F1, è sicuramente felice del regalo ricevuto domenica. Tra l’altro, ci sono anche rumors sulla possibilità che la partnership possa proseguire anche dal 2026, quando cambierà il regolamento sui motori.

F1, Verstappen si sentiva campione da tempo

Verstappen dopo la gara di Suzuka ha ammesso qual è stato il momento in cui ha capito che avrebbe vinto il Mondiale: “Ci sono stati momenti in cui ho pensato che avevamo buone possibilità di vincere il titolo, ma credo che quello in cui ho pensato che avremmo vinto è stato dopo il Paul Ricardo quando il vantaggio è aumentato notevolmente. Avevamo una macchina competitiva e sapevo che la lotta contro la Ferrari sarebbe stata serrata nelle gare seguenti, però avevamo un distacco che non potevamo dilapidare”.

Dopo il Gran Premio di Francia, il pilota Red Bull salì a 63 punti di vantaggio in classifica. Decisivo l’errore di Charles Leclerc, che andò a sbattere mentre era primo nella gara. Uno dei diversi passi falsi compiuti in casa Ferrari in questo campionato 2022. Verstappen e il suo team hanno meritato di vincere, però la scuderia di Maranello gli ha reso tutto un po’ più semplice.

Comunque quest’anno Max si è confermato un grande campione, è maturato e non ha praticamente mai sbagliato. Il secondo titolo in Formula 1 probabilmente lo rafforzerà ulteriormente, rendendolo ancora più difficile da battere per i suoi avversari. Vedremo se nel 2023 sarà nuovamente lui a dettare legge oppure se qualcuno sarà in grado di sconfiggerlo.

Impostazioni privacy