Luca Marini pronto per il prossimo Mondiale: “Contro Pramac non sarà facile”

Luca Marini chiude con un acuto la stagione 2022 e fissa gli obiettivi per il prossimo campionato del mondo.

Luca Marini ha chiuso con un acuto la stagione 2022 piazzando il best lap nel test di Valencia tenutosi due giorni dopo l’ultimo round del Mondiale. Il pilota del team Mooney VR46, che convolerà a nozze il prossimo anno, ha chiuso questa stagione al 12esimo posto in classifica finale con 120 punti, a due sole distanze da Maverick Vinales e precedendo il pluricampione Marc Marquez.

Luca Marini Automotorinews 11-11-2022
Luca Marini (foto Ansa)

La stagione 2022 si è conclusa nel migliore dei modi per il fratello di Valentino Rossi, alla ricerca del suo primo podio in classe regina. E’ pur vero che i due piloti del team Ducati factory, Pecco Bagnaia ed Enea Bastianini, hanno svolto un lavoro differente nella giornata di test Irta a Valencia, provando materiale nuovo in ottica 2023, mentre Luca Marini si è potuto concentrare soprattutto sul suo stile di guida e a migliorare la moto in base al materiale già a disposizione: “Non abbiamo avuto cose nuove da provare“, ha commentato il pilota di Tavullia.

Luca Marini e gli obiettivi per il 2023

Dal prossimo anno a sua disposizione avrà ancora una Desmosedici GP22, dal momento che il team ha preferito dare una continuità al suo lavoro e alla raccolta dati. Nella giornata di test ha provato alcune nuove soluzioni di elettronica per provare a migliorare il grip in apertura di gas, riuscendo così a migliorare anche il suo tempo stanziato nella ultima sessione di qualifiche a Valencia. “Inoltre, abbiamo avuto nuovi membri all’interno del team, un nuovo tecnico e due meccanici e ci siamo trovati subito bene“, ha detto Luca Marini a Motosprint.

Nel prossimo campionato proseguirà il suo lavoro sulla Ducati Desmosedici GP22, ma si aspetta qualche aggiornamento a stagione in corso da Borgo Panigale. Un po’ come avvenuto con Enea Bastianini, che “è stato veloce e piano piano la Ducati gli ha portato aggiornamenti, perciò è possibile“.

Adesso inizia la pausa invernale e sarà anche un momento per ricaricare la batterie in vista della prossima uscita in pista, prevista a febbraio sul circuito di Sepang. “L’obiettivo sarà quello di lottare per il podio in ogni gara, provando anche a vincere e ad andar forte in ogni condizione. L’obiettivo del team sarà quello di essere il miglior team indipendente, ma con Pramac sarà difficile, perché è un’ottima squadra“.

Gestione cookie